Sospesa la protesta davanti alla Presidenza della Regione Toscana per la Vita indipendente

protesta disabili vita indipendente

La protesta dei disabili davanti alla Presidenza della Regione Toscana, organizzata dall’Associazione Vita indipendente e appoggiata da altre associazioni, tra le quali l’Associazione Toscana Paraplegici Onlus, doveva iniziare oggi, lunedì 15 e continuare almeno fino a giovedì 18 giugno.
Invece, dopo che l’assessora Saccardi ed altri dirigenti, hanno deciso di incontrare i rappresentanti delle associazioni per definire l’aumento dello stanziamento dei fondi per Vita indipendente e la riduzione delle liste di attesa, i disabili presenti hanno deciso di interrompere il presidio.

Di seguito il comunicato stampa dell’Associazione Vita indipendente che annuncia la sospensione di ogni tipo di protesta.


Comunicato stampa

A seguito del presidio che abbiamo fatto davanti alla Presidenza della Regione, nel primo pomeriggio l’assessore Saccardi è uscita dal palazzo della presidenza invitandoci a un in-contro alla presenza del dottor Gori (segretario del presidente Rossi) e della dottoressa Trambusti.
In tale incontro, abbiamo esposto le difficoltà che incontriamo per sopravvivere a causa della insufficiente assistenza personale.
Gli interlocutori ci hanno riferito che a brevissimo termine arriveranno da varie fonti 3 mi-lioni di € che la Regione Toscana destinerà alla vita indipendente. Secondo l’assessore, ciò consentirà di smaltire in parte le liste d’attesa di 300 persone in breve tempo con una procedura semplificata. Inoltre, si sono impegnati a sollecitare i Comuni a intervenire per ulteriori necessità specifiche. Infine, hanno preso l’impegno di darci una risposta e incon-trarci di nuovo entro 8 10 giorni.
Di conseguenza, abbiamo deciso di sospendere il presidio.

Luca Pampaloni


Seguici e condividi: