COSA FACCIAMO

L’Associazione Toscana Paraplegici Onlus nasce ufficialmente il 14 aprile 1982, grazie alla volontà di un gruppo di persone con lesione midollare.
L’Associazione, avente carattere regionale, inizia a svolgere la propria attività per il raggiungimento di un duplice scopo: da un lato migliorare la qualità della vita delle persone mielolese e dall’altro l’istituzione di un’Unità Spinale Unipolare in Toscana, ovvero di un centro ospedaliero specializzato nella cura, nel trattamento e nella riabilitazione della para e tetraplegia.

La nostra associazione aderisce alla FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici) della quale fa parte, con il Presidente Manuela Cappellini, del Consiglio Direttivo Nazionale per il quadriennio 2018/2022.

protesta disabili in regione toscana

Finalità dell’Associazione

Attualmente tra le principali finalità dell’ATP rivolte alle persone para e tetraplegiche. ci sono:

  • Perseguire e promuovere tutte quelle attività volte al soddisfacimento dei loro bisogni morali e materiali, individuali e collettivi.
  • Promuovere il loro completo reinserimento sociale e lavorativo.
  • Rappresentarne le istanze ad ogni livello, ivi compresa la promozione di iniziative legali, in tutte le forme consentite, dunque, anche di costituzione dell’associazione quale parte civile nel processo penale, che si rendessero necessarie per la tutela della categoria.
  • Promuovere provvedimenti legislativi comunitari, nazionali, regionali e amministrativi degli enti locali volti all’attuazione di strutture per facilitare e incrementare la riabilitazione, così come alla rimozione delle attuali barriere discriminatrici in campo edilizio e dei trasporti onde consentire loro la normale fruizione dei servizi e delle infrastrutture.
  • Sollecitare la creazione e lo sviluppo su tutto il territorio italiano di reparti ospedalieri per lesioni midollari dotati di mezzi tecnici e terapeuti di livello europeo.
  • Organizzare e realizzare congressi con ospiti nazionali e internazionali al fine di per promuovere la diffusione di informazioni e conoscenze e stimolare la discussione riguardo alle tematiche inerenti le lesioni midollari.
  • Svolgere infine ogni attività e compiere ogni operazione ritenute utili ed opportune ad assicurare, integrare, affiancare le iniziative sopra elencate.

L’associazione potrà compiere ogni operazione economica e finanziaria, mobiliare od immobiliare, per il raggiungimento dello scopo sociale, senza limitazione alcuna. Potrà altresì aderire, con delibera da adottarsi dall’assemblea ordinaria dei soci, ad altre associazioni od enti per la promozione ed il perseguimento dei propri fini sociali e solidaristici.