COME NASCE L’UNITÀ SPINALE DI FIRENZE

Tutti noi oggi diamo per scontata l’esistenza di reparti specializzati nella cura dei soggetti con lesioni midollari e per quanto possibile, aspiriamo a una qualità e a una durata della vita che sia il più possibile simile a quella di tutte le altre persone. Prima però non era così.
La storia che precede i fatti narrati in questo video infatti, ci racconta che solo pochi decenni fa in Italia, la situazione delle persone con para e tetraplegia era disumana e drammatica, la durata prevista della vita, soprattutto per un tetraplegico, era brevissima e chi poteva era costretto ad effettuare lunghi e dispendiosi viaggi della speranza per andare a curarsi all’estero. È da uno di questi viaggi che ha inizio una storia esemplare. Una storia di coraggio, di volontà, di determinazione. È la storia di Gabriella Bertini e delle sue battaglie; una donna straordinaria che, insieme ai suoi amici paraplegici come Lei, riuscì a vincere forse la più importante, ma non l’ultima, delle battaglie: quella che portò alla nascita a Firenze della prima Unità Spinale Unipolare in Italia.

Questo video ci racconta appunto in pochi minuti, a 40 anni dall’inizio della realizzazione dell’Unità Spinale di Firenze, i decenni di battaglie che portarono alla sua nascita.


Video

Gabriella Bertini e le sue lotte per l’Unità Spinale di Firenze

Il video viene riprodotto senza l’audio originale per non violare le leggi sul copyright

Gabriella Bertini e le sue lotte per l’Unità Spinale di Firenze