“Self per tutti”: centinaia di stazioni di servizio inclusive

  • di
logo self per tutti

Al momento ben 430 stazioni di servizio in tutta Italia hanno finora aderito a “Self per tutti”, iniziativa in base alla quale forniscono assistenza agli automobilisti con disabilità nel rifornimento di carburante anche presso le colonnine di distribuzione adibite al self-service, consentendo quindi pari opportunità rispetto a tale modalità di rifornimento. Ha assunto in tal modo piena concretezza il protocollo d’intesa su tale questione, recentemente sottoscritto tra la FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), l’Unione Petrolifera e varie Associazioni di categoria.


Sono ben 430 le stazioni di servizio di ENI, Q8 e Tamoil, associate all’Unione Petrolifera, che sia sulla viabilità stradale che su quella autostradale, hanno finora aderito all’iniziativa Self per tutti, applicazione concreta del protocollo d’intesa di cui avevamo dato notizia nel dicembre scorso, sottoscritto tra la FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), la stessa Unione Petrolifera, in rappresentanza dei titolari degli impianti di distribuzione carburanti ad essa aderenti, e i gestori rappresentati dalle Associazioni di categoria FAIB ConfesercentiFegica CISL e FIGISC/ANISA Confcommercio.

Scopo dell’iniziativa, lo ricordiamo, è quello di promuovere e sostenere l’inclusione sociale, le pari opportunità e l’accessibilità ai servizi dei cittadini con disabilità anche presso gli impianti di distribuzione carburanti. Per questo, dunque, i punti vendita che compongono l’elenco degli aderenti forniscono assistenza agli automobilisti con disabilità nel rifornimento di carburante, anche presso le colonnine di distribuzione adibite al self-service, consentendo pari opportunità nell’usufruire delle condizioni previste per tale modalità di rifornimento.
La guida agli stessi punti vendita è disponibile online (a questo link), con gli impianti divisi per Regione, Provincia e Comune, ed essa sarà oggetto di periodici aggiornamenti in relazione all’ampliamento dell’iniziativa.

«Questa iniziativa – commenta Vincenzo Falabella, presidente della FAIP – consentirà innanzitutto alle persone con disabilità un sicuro risparmio economico. Nello specifico, infatti, delle persone con lesione midollare, l’utilizzo dell’autovettura è certamente sinonimo di autonomia e libertà di movimentointervenire quindi sul risparmio per la spesa del carburante potrà certamente aiutare i tanti che utilizzano il proprio veicolo per il lavoro e/o per il tempo libero». (S.B.)

Ricordiamo ancora il link al quale è disponibile la guida alle stazioni di servizio aderenti all’iniziativa Self per tutti (a questo link, invece, vi è il testo integrale del protocollo d’intesa sottoscritto il 3 dicembre dello scorso anno). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: presidenza@faiponline.it.



Articolo tratto dal sito della Faip Faiponline.it

Fonte: Superando.it


Seguici e condividi: