DETTAGLI DIMENTICATI?

Ridare nuova vita alle stazioni, con servizi e informazioni al pubblico. E eliminare le barriere architettoniche per permettere ai viaggiatori disabili di spostarsi in libertà. E' l'obiettivo dei lavori che tra il 2016 e il 2017 saranno svolti o sono in corso di svolgimento in 25 stazioni della Toscana da parte di Rfi. Un investimento di oltre 50 milioni di euro in due anniu che coinvolgerà non solo gli scali come Firenze Santa Maria Novella o Campo di Marte ma anche le stazioni lontane dal capoluogo. Cantieri sono o saranno aperti a Arezzo, Campiglia Marittima, Montevarchi, Pisa, Siena e Avenza Carrara (qui, con il caso finito anche in consiglio, da settembre partirà l'installazione degli ascensori e dal 2017 gli altri cantieri). I principali interventi programmati prevedono: innalzamento dei marciapiedi (da 25 a 55 cm, standard europeo) per facilitare l'accesso ai treni (con 30 milioni destinati), l'installazione degli ascensori, la ristrutturazione dei sottopassaggi e delle pensiline, nuovi arredi (per migliorare la qualità della sosta in stazione) e installazione di impianti di illuminazione a led, che coniugando efficacia e risparmio energetico contribuiscono a innalzare il livello di sicurezza - reale e percepita - nelle ore notturne. "La Toscana ha scelto la cura del ferro", ha ricordato l'assessore toscano Vincenzo Ceccarelli che ha presentato i lavori con Efisio Murgia, direttore territoriale produzione Firenze di Rfi. Murgia ha annunciato che da inizio luglio saranno anche attivati gli ascensori della stazione di Figline Valdarno dopo che nelle scorse settimane i pendolari avevano lamentato la loro installazione ma senza che fossero mai entrati in funzione. Ecco nel dettaglio i lavori che sono già in corso nelle stazioni toscane: . Firenze SMN: rialzo banchine marciapiedi 2°, 8° e 11° e impermeabilizzazione relative pensiline; · Firenze Campo Marte: rialzo banchine 1° e 4° marciapiede e sostituzione piattaforme elevatrici con ascensori; · Sesto Fiorentino: rialzo 2° e 3° marciapiede e realizzazione di n° 3 ascensori; · Pisa San Rossore: 4 nuovi ascensori, abbattimento barriere architettoniche, nuova segnaletica · Arezzo: rialzo banchine 1°, 2° e 3° marciapiede, sostituzione 3 piattaforme elevatrici con ascensori e miglioramento accessibilità lato piazza · Montecatini terme: rialzo banchine 1° e 2° marciapiede, prolungamento sottopasso di stazione, n. 2 nuovi ascensori; · Pistoia: prolungamento sottopasso e potenziamento illuminotecnico, rialzo banchine 1° e 2° marciapiede, · Pisa: rialzo banchina 3° marciapiede fra i binari 4° e 5° e lavori alla pensilina a servizio di detto marciapiede; · Grosseto: rialzo banchine 1°, 2° e 3° marciapiede e sostituzione 3 piattaforme elevatrici con ascensori; · Viareggio: rialzo banchine 1°, 2° e 3° marciapiede, sostituzione 4 piattaforme elevatrici con ascensori · Pontedera: rialzo banchine 2° e 3° marciapiede e realizzazione di n° 3 nuovi ascensori · Chiusi: rialzo banchine 2° e 3° marciapiede e sostituzione piattaforme elevatrici con ascensori
TORNA SU