DETTAGLI DIMENTICATI?

NORMATIVA REGIONALE

REGIONE TOSCANA ALCUNE NORMATIVE

IL SINDACO

Vista la delibera di Giunta n.1687/1019 del 01/03/1990 esecutiva, con la quale il Comune di Firenze attuava in un quadro organico di riferimento le misure e le disposizioni necessarie per la regolamentazione della circolazione e lo stazionamento dei veicoli alla luce della legge n.122 del 24/03/1989;

Viste le delibere di Giunta 1687/90, 5720/93, 2871/94 e 292/95 e 4053/95, 576/95 e 3664/96 con le quali è stata istituita in una vasta area del centro cittadino compreso all’interno della cerchia dei viali di circonvallazione e nell’Oltrarno, una Zona a Traffico Limitato suddivisa in cinque settori A, B, C, D, E;

Viste le proprie ordinanze n.137/89, n.219/91, n.1124/91, n.1558/91, n. 3399/91, n.3992/92, n.6183/93, 246/94 e 1573/94 2240/94, 2711/94, 2803/94, 3401/94, 4695/94, 7071/94, 944/95, 2643/95, 5656/95, 7437/95, 1900/96, 6589/96, 4878/97, 8390/97, 8873/97, 8991/97, 3064/98,1713/99, 2114/99, 1665/00, 2604/00, 7661/00, 8737/00, 2916/01, 4677/01, 7079/01, 2032/02, 2602/02, 7056/02, 6108/02, 8931/02, 1784/03 e 2003/M/04230 con le quali sono stati adottati particolari criteri per la disciplina e normativa per la circolazione in deroga ai divieti;

Vista la deliberazione del Consiglio Comunale del 38/01 con la quale si stabilisce di passare il compito del rilascio dei contrassegni identificativi per la circolazione nella ZTL alla Firenze Parcheggi e la delibera n.567 del 16/07/02 con cui si approva il contratto di servizi con la medesima società;

Rilevato come il Consiglio Comunale con delibera n.664/102 del 27/11/02 abbia approvato l’aggiornamento del P.G.T.U. contenente la scelta di introdurre un sistema di tariffazione per l’accesso e la circolazione nella Z.T.L. come previsto all’art. 7 comma 9 del N.C.S. e dalla circolare del Ministero del Lavori Pubblici n.3816 del 21/07/1997;

Vista la delibera di Giunta 995/867 del 28/11/02 con la quale viene approvata la realizzazione nella nostra città del sistema di controllo degli accessi veicolari alla ZTL denominato "Telepass ZTL" e vengono anche approvati rispettivamente agli allegati C ed E il piano finanziario e la tabella contenente le indicazioni dei soggetti destinatari degli apparati di bordo, i corrispettivi da pagare, le tariffe relative al servizio da erogare, il tutto ripartito per categorie, distinto fra paganti ed esenti, e completo dei diversi importi dovuti;

Vista la determinazione n.1293 del 18/02/03 della Direzione Mobilità con la quale vengono ridefinite sia la tabella che il piano finanziario approvati con la delibera 995/867 in seguito alla decisione di Giunta del 3/12/2002 con la quale è stato stabilito di esentare totalmente dal pagamento dell’apparato telepass gli invalidi del Comune di Firenze;

Visti gli ordini del giorno n. 353 e 356 approvati dal Consiglio Comunale nella seduta del 24/07/2003, con i quali si impegna l’Amministrazione Comunale ad assicurare la gratuità del servizio telepass anche per i titolari dei contrassegni "Invalidi" residenti al di fuori del Comune di Firenze e ad introdurre agevolazioni finanziarie per quanto riguarda i residenti;

Considerato come dall’entrata in vigore del periodo di sperimentazione del controllo telematico degli accessi, avvenuta il 3 Novembre scorso, sia stata manifestata la necessità da parte della Polizia Municipale di apportare alcune modifiche per rendere più chiara e leggibile la normativa per facilitare il compito degli agenti preposti al controllo sul territorio e come alcune modifiche siano state richieste dalle categorie abilitate all’inserimento delle targhe in "lista bianca" in maniera da consentire la trasmissione dei dati a mezzo fax in alternativa a quella per via telematica;

Rilevata pertanto la necessità di rivedere e modificare la precedente ordinanza 2003/M/04230 relativa alla disciplina e normativa della Zona a Traffico Limitato per adeguarla alle esigenze che si sono evidenziate nel periodo di sperimentazione;

Vista la propria ordinanza 2003/M/5339 con la quale si stabiliva che nel periodo di sperimentazione iniziato il 3 Novembre 2003, non era possibile utilizzare il rilevamento telematico degli accessi alla ZTL ai fini sanzionatori;

Visti gli artt. 6 e 7 del Codice della Strada approvato con D.L. n.285 in data 30/04/92 con i quali si dà facoltà ai Comuni di stabilire obblighi, divieti e limitazioni a carattere permanente o temporaneo per quanto riguarda la circolazione veicolare sulle strade comunali;

Visto l’art. 81 del vigente Statuto Comunale:

O R D I N A

In attuazione dei nn. 4 e 5 del dispositivo delle deliberazioni 1681/90, .871/94, 292/95, 1319/95, .4053/95, 3664/96;

in conformità a quanto stabilito dalle delibere 38/2001, 567/02 , 979/02; 995/867 del 28/11/02 e dalla determinazione n.1293 del 18/02/2003:

1) - che con decorrenza immediata e fino a nuova disposizione siano adottati i sotto indicati perimetri dei Settori della Zona Traffico Limitato:

Perimetro Settore "A":
l.ni Corsini, Acciaiuoli, Archibusieri, M.L.Medici, Diaz, v.Benci esclusa, p.za S.Croce esclusa, v.Verdi esclusa, p.zza Salvemini esclusa, v.S.Egidio esclusa, v.Bufalini esclusa, v.Pucci esclusa, v.dei Gori esclusa, v.Canto dei Nelli, p.zza Madonna Aldobrandini esclusa, v.Melarancio esclusa, p.zza Unità esclusa, v.Avelli esclusa, p.zza S.M.Novella esclusa, p.zza Ottaviani esclusa, v.Fossi esclusa, p.zza Goldoni da v.Fossi a l.no Vespucci.

Perimetro Settore "B":
l.no alle Grazie escluso, p.zza Cavalleggeri esclusa, v.Tripoli esclusa, p.zza Piave esclusa, v.le Giovine Italia escluso, v.Agnolo (nel tratto fra v.le G.Italia e v.S.Verdiana) escluso, v.S.Verdiana esclusa, p.zza Ghiberti esclusa, v.Mattonaia escluso il tratto dal n.c. 2/r al n.16/r, v.Paolieri esclusa, p.zza Beccaria esclusa, v.le Gramsci escluso, p.le Donatello escluso, b.go Pinti, v.Laura da Pinti a Pergola, v.Alfani, v.Fibbiai, p.zza SS.Annunziata nel tratto Fibbai-Servi, v.Servi nel tratto SS.Annunziata-Bufalini, v.Bufalini, p.zza S.M.Nuova, v.S.Egidio, p.zza Salvemini, v.Verdi, p.zza S.Croce, v.Benci.

Perimetro Settore "C":
v.le Strozzi escluso, v.le Lavagnini escluso, p.zza Libertà esclusa, v.le Matteotti escluso, P.zza I.Del Lungo esclusa, b.go Pinti esclusa, v.Laura da b.go Pinti a v.della Pergola esclusa, v.Pergola esclusa, v.Alfani esclusa, v.Fibbiai esclusa, p.zza SS.Annunziata escluso il tratto fra Fibbiai e Servi, v.Servi esclusa, v.Pucci, v.dei Gori, canto dei Nelli escluso, p.zza Madonna degli Aldobrandini, via del Melarancio, p.za dell’Unità Italiana, p.zza Stazione esclusa, p.zza Adua esclusa, via Valfonda esclusa.

Perimetro settore "D":
p.zza V.Veneto esclusa, v.le Rosselli escluso, v.Jacopo da Diacceto esclusa, v.Alamanni esclusa, p.zza Stazione esclusa, v.Avelli, p.zza S.M.Novella, p.zza Ottaviani, v.Fossi, p.zza Goldoni (nel tratto fra v.Fossi e lung.Vespucci), lung. Vespucci escluso il tratto fra il Ponte Vespucci ed il parcheggio situato nel tratto fra v.Curtatone e via Palestro.

Perimetro settore "E":
v.Romana, v.Ronco, p.zza S.Felice, p.zza Pitti, v.Guicciardini, p.zza S.Felicita, p.zza dei Rossi, Costa S.Giorgio, v.Forte di S.Giorgio, v.della Cava, Costa Scarpuccia, v.della Cava, v.dei Bardi nel tratto fra C.ta Scarpuccia e v.S.Niccolò, p.zza dei Mozzi esclusa, l.no Torrigiani, riva sinistra dell’Arno Ponte Vecchio compreso, nel tratto compreso fra p.zza S.Maria Soprarno e p.te S.Trinita, lungarno Guicciardini, lungarno Soderini p.zza del Cestello con esclusione dell’area adibita a parcheggio pubblico a pagamento, v.S. Onofrio, esclusa, p.zza dei Nerli, v.b.go S.Frediano nel tratto fra p.zza Nerli e v.le Ariosto esclusa, v.le Ariosto escluso, v.le Pratolini escluso, p.zza Tasso con esclusione della Carreggiata di collegamento fra il v.le Pratolini e il v.le Petrarca, v.le Petrarca escluso, p.zza della Calza.

2) - che con le decorrenze indicate al cap. XIV punto 60 e fino a nuova disposizione sia revocata la propria precedente ordinanza 2003/M/04230 , e sia adottata la nuova seguente

DISCIPLINA E NORMATIVA

per la circolazione e la sosta in deroga ai divieti derivanti dall’adozione della Zona a Traffico limitato suddivisa in cinque settori A,B,C,D,E, nell’area del centro cittadino compresa fra il fiume Arno ed i viali di circonvallazione e nell’oltrano, definita anche area soggetta a pagamento per l’accesso, con validità nei giorni feriali, nell’orario 7,30 /19,30 fatte salve le particolari limitazioni delle aree pedonali urbane:

E’ CONSENTITO IL TRANSITO SU TUTTI I SETTORI A,B,C,D,E in deroga al divieto a:

1 - Veicoli a trazione animale, Velocipedi, Ciclomotori, motoveicoli
E’ consentita anche la sosta negli appositi parcheggi loro riservati e ove non espressamente vietato con esclusione dei parcheggi riservati ai residenti. In tali parcheggi limitatamente però ai settori B,C,D ed E, è consentita la sosta solo a motocarri, quadricicli e ciclomotori a tre o quattro ruote.

I motocicli e i ciclomotori a due ruote, lasciati abusivamente in sosta nei parcheggi riservati ai residenti nella Z.T.L. dei settori B,C,D, ed E , saranno rimossi a mezzo carro attrezzi.

Qualsiasi tipo di veicolo compresi motoveicoli e ciclomotori a due, tre o quattro ruote, lasciato in sosta abusiva nei parcheggi riservati ai residenti nel settore "A", sarà rimosso a mezzo carro attrezzi.

1 bis – Per i ciclomotori a due ruote non rispondenti alla direttiva europea 97/24 CE cap. 5 (Euro 1 ed Euro 2) resta in vigore il divieto di circolazione stabilito con ordinanza reg.uff. 1465/01 del 08/03/2002, dalle ore 10 alle 12 e dalle 15 alle 17. In deroga al divieto potranno circolare i ciclomotori utilizzati dai medici in visita domiciliare in possesso di tessera dell’ordine professionale.

I - E’ consentito il transito all’interno dei settori A,B,C,D,E in deroga al divieto mediante inserimento in una lista di targhe autorizzate denominata "lista bianca" presso il Centro di Controllo Z.T.L. in maniera permanente, con richiesta da avanzare da parte degli interessati alla società concessionaria Firenze Parcheggi, a :

2 - Veicoli a trazione elettrica : sosta consentita negli spazi dei residenti, con eccezione di motocicli e ciclomotori a due ruote a trazione elettrica per cui valgono le norme stabilite al punto 1. Per questi ultimi è consentita la sosta anche a fianco delle rastrelliere per biciclette a condizione di non recare intralcio.

2/bis – Autocarri con peso a pieno carico inferiore a 35 q.li alimentati a gas metano: per questi veicoli l’abilitazione all’accesso con iscrizione in lista bianca sarà consentita dalle 7,30 alle 9,30 ed il transito fino alle 10 (orario rifornimento merci)

3 – Ambulanze e veicoli intestati o a noleggio con la formula del leasing o del noleggio a lungo termine di Polizia (compresi corpi di Polizia o con funzioni di Polizia di altre pubbliche amministrazioni),Vigili del Fuoco, Carabinieri, Esercito, Amministrazione Comunale di Firenze,

3/bis –Veicoli di Enti e Associazioni assistenziali ONLUS :identificabili a vista con scritte ben visibili sulla carrozzeria . Quando tali veicoli non sono chiaramente identificabili per questi dovrà comunque essere richiesto alla soc. concessionaria Firenze Parcheggi S.p.A. il rilascio di contrassegni identificativi. Il numero di questi ultimi è a giudizio dell’Amministrazione in seguito ad esame di documentata istanza.

L’inserimento nella "lista bianca" per le categorie di utenti sopra specificate, è gratuito, ma obbligatorio in quanto costituisce titolo autorizzatorio, pertanto chi non si atterrà a tale obbligo sarà soggetto alle sanzioni previste dal vigente C.d.S.
Per i veicoli previsti ai punti 2 e 3 è consentita la sosta in eventuali spazi riservati, e per 30 minuti negli spazi riservati ai residenti con obbligo d’esposizione in maniera ben visibile dell’ora d’arrivo. La limitazione della sosta non si applica per ambulanze e per i veicoli di Polizia.

II - E’ consentito il transito all’interno dei singoli settori autorizzati A,B,C,D,E in deroga al divieto mediante inserimento in una lista di targhe autorizzate denominata "lista bianca", presso il Centro di Controllo Z.T.L. in maniera temporanea a:

4 - Autoveicoli, con esclusione di quelli intestati a residenti nella Provincia di Firenze, di coloro che hanno la necessità di recarsi presso Alberghi, Pensioni e strutture ricettive autorizzate esistenti nella zona interdetta. Per auto a noleggio è consentito l’accesso anche per quelle che risultano di proprietà di società che hanno sede all’interno della provincia di Firenze

E’ consentita la sosta per il tempo massimo di 30 min.nelle loro immediate vicinanze negli spazi riservati ai residenti, previa esposizione di contrassegno rilasciato dall’Albergo con l’indicazione della targa, del giorno e dell’orario. Sempre per 30 minuti è consentita la sosta nello spazio riservato alla struttura ricettiva in base alla delibera 2241/111 del 05/03/2001. In questi casi sul veicolo dovrà essere esposto l’apposito contrassegno di tipo H in dotazione all’albergo.

Per i veicoli sopra specificati (fuori Provincia) è consentito l'accesso anche per chi è alla ricerca di un albergo, e pertanto è loro consentito il transito in tutti i settori della ZTL, e per eventuali controlli della P.M.all’interno della ZTL è sufficiente una dichiarazione verbale , senza esibire permessi o prenotazioni.

La targa del veicolo dovrà essere inserita in "lista bianca" dalla direzione dell’albergo per via telematica con apposito software fornito dall’Amministrazione comunale entro le ore 24,00 del giorno successivo (in caso di sabato o giorno prefestivo è consentito l’inserimento entro le 24 del primo giorno feriale successivo) l’accesso si intenderà autorizzato nei sessanta minuti antecedenti all’arrivo all’albergo. La Direzione dell’albergo potrà inserire in lista bianca anche targhe di coloro, sempre fuori provincia che a causa di mancanza di ricettività, o per altre cause, non potranno essere ospitati.

5 – Veicoli, con esclusione di quelli intestati a residenti nella Provincia di Firenze, che hanno la necessità di recarsi presso autorimesse pubbliche esistenti nella zona interdetta. Per auto a noleggio è consentito l’accesso anche per quelle che risultano di proprietà di società che hanno sede all’interno della provincia di Firenze)

La targa del veicolo dovrà essere inserita in "lista bianca" dalla direzione dell’autorimessa per via telematica con apposito software fornito dall’Amministrazione comunale entro le ore 24,00 del giorno successivo (in caso di sabato o giorno prefestivo è consentito l’inserimento entro le 24 del primo giorno feriale successivo). L’accesso si intenderà autorizzato nei trenta minuti antecedenti l’arrivo al garage. La Direzione dell’autorimessa potrà inserire in lista bianca anche targhe di coloro, sempre fuori provincia, che a causa di mancanza di ricettività, non potranno essere ospitati.

5/bis – Autorimesse Pubbliche, clienti occasionali senza il vincolo della extraprovincialità

In applicazione del protocollo d’intesa stipulato fra l’Amministrazione Comunale ed il Sindacato Provinciale Autorimesse il 02/10/2002 prot 1765 in via sperimentale sarà adottata la sotto elencata procedura per l’accesso della clientela occasionale senza il vincolo della provenienza extra provinciale come di seguito illustrato:

Le autorimesse che aderiscono al nuovo sistema sono le seguenti:

PONTE VECCHIO, ANGLO AMERICANO, FOSI, INFERNO, SOLE, INTERNATIONAL, EXCELSIOR, S.ANTONINO, FAENZA, S.ORSOLA, S.ZANOBI, , VAGGELLI, S.TRINITA, LUNGARNO, VERDI, CENTRALE, GIGLIO, MAJESTIC, DELLE TERME

Per l’accesso alle autorimesse di cui sopra, potrà essere utilizzato dai clienti saltuari un contrassegno monouso, costituito da un pieghevole (allegato ord. 7056 del 2/10/02) riportante da un lato una piantina in cui sono evidenziati i nomi delle Autorimesse che aderiscono all’iniziativa e i percorsi autorizzati per raggiungerle e per uscirne, dall’altro una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da riempire da parte degli interessati

I clienti occasionali che vorranno usufruire dei tagliandi di cui al punto precedente, dovranno prima accertarsi della disponibilità di spazio all’interno dell’autorimessa cui sono diretti, e potranno accedere alla ZTL secondo il percorso indicato, dopo aver compilato la dichiarazione sostitutiva in ogni sua parte. Il pieghevole dovrà essere esposto sul cruscotto in maniera ben visibile dal lato che riporta la piantina della città. La dichiarazione sostitutiva dovrà essere mostrata a richiesta degli Agenti della Polizia Municipale addetti ai controlli.

Per l’uscita, sempre secondo i percorsi indicati, la dichiarazione dovrà essere completata con timbro e firma dell’incaricato dell’Autorimessa pubblica, nonché con indicazione della data e orario di uscita. Sarà consentito il transito in ZTL per un periodo di 10 minuti da quello indicato con timbro di uscita

 

Gli itinerari autorizzati per raggiungere le autorimesse di cui sopra sono i seguenti:

Percorso 1- strade interessate: Lung.Torrigiani, via Bardi, v.Barbadori, b.go S.Jacopo (tratto Belfredelli – Ponte Vecchio),
Per raggiungere ed uscire dalle seguenti autorimesse:
Garage Ponte Vecchio – Garage Anglo Americano – Garage Lungarno

Percorso 2- strade interessate: v.Romana, V.Maggio, v.S.Spirito, v.Presto di S.Martino, v.Mazzetta, b.go Tegolaio, v.S.Agostino, v.Serragli (tratto S.Agostino – p.zza della Calza)
Per raggiungere ed uscire dalle autorimesse Fosi e S.Trinita

Percorso 3 – strade interessate: lung.Vespucci, piazza Goldoni, v.Parione, volta della Vecchia, v.Purgatorio, v.Inferno, v.Vigna Nuova, b.go Ognissanti
Per raggiungere ed uscire dal Garage Inferno.

Percorso 4 – strade interessate: via della Scala, p.zza S.M.Novella, p.zza Ottaviani, via della Spada, via del Sole, via Palazzuolo, via Il Prato, o in alternativa. v.Fossi, b.go Ognissanti
Per raggiungere ed uscire dalle Autorimesse: Sole, International, Excelsior, Centrale

Percorso n.5 – strade interessate: Corso Tintori, via Benci, via Verdi, v. Da Verrazzano, v.Ghibellina,
Per raggiungere ed uscire dall’ autorimessa: Garage Verdi

Percorso n. 6 – Strade interessate: v. Poggi, v.Dolfi, v.Salvagnoli
Per raggiungere ed uscire dal garage Vaggelli

Percorso n.7 – Strade interessate: via S.Antonino (tratto Unità – Faenza), via Faenza
Per raggiungere ed uscire dalle autorimesse: S.Antonino, Faenza

Percorso n.8 – strade interessate: Guelfa, S.Orsola, S.Reparata, XXVII Aprile, S.Zanobi, )
Per raggiungere ed uscire dall’autorimesse : S.Zanobi , S.Orsola

Percorso n.9 – strade interessate: p.zza Unità, v.Melarancio, v.Giglio, v.Panzani (direzione stazione)
Per raggiungere ed uscire dall’autorimessa : Garage Giglio.

Percorso n.10 – strade interessate: v.Romana, v.Maggio, Ponte S.Trinita, v.Tornabuoni, v.delle Terme, v.Por S.Maria, b.go SS.Apostoli, p.zza S.Trinita, lung. Corsini, p.zza Goldoni, b.go Ognissanti
Per raggiungere ed uscire dall’Autorimessa Delle Terme.

 

L’inserimento in lista bianca delle targhe seguirà la stessa procedura indicata al precedente punto 5. Non sarà consentito, a differenza degli extraprovinciali, l’inserimento di targhe di coloro che a causa di mancanza di ricettività non potranno essere ospitati

La presente disciplina che è un adattamento al sistema di controllo telematico degli accessi alla ZTL di quella adottata dal 07/10/2002 sarà in vigore per un periodo di sperimentazione che sarà definito con accordi fra l’Amministrazione Comunale ed il Sindacato Provinciale Esercenti Autorimesse. Entro tale periodo sarà verificato il rispetto degli impegni assunti e l’impatto con l’utenza, con particolare riguardo ai controlli effettuati dalla Vigilanza Urbana e all’eventuale contenzioso.

Le parti verificheranno periodicamente il rispetto degli impegni assunti col presente atto concordando ulteriori interventi compresa la revoca. Quest’ultima potrà essere comunque unilateralmente disposta dall’Amministrazione Comunale per gravi problemi derivanti da comportamenti dell’utenza, indipendentemente dal rispetto degli impegni degli Esercenti.

 

6 - Veicoli di coloro che hanno la necessità di recarsi presso autofficine, elettrauto ed autocarrozzerie esistenti nella zona interdetta.

Per l’uscita tali veicoli dovranno essere muniti di contrassegno rilasciato dall’autoriparatore con l’indicazione del giorno, ora, targa e settore d’appartenenza.

E’ consentita la sosta nei pressi dell’auto-officina negli spazi riservati ai residenti per massimo tre veicoli nei tempi che intercorrono fra la consegna del cliente e l’inizio della riparazione e, al termine di questa, fino alla riconsegna. Tali veicoli dovranno essere muniti dello stesso contrassegno rilasciato dall’autoriparatore che consente l’uscita, ma con sopra la scritta "auto in riparazione", oltre il giorno, data e targa.

La targa del veicolo dovrà essere inserita in "lista bianca" dall’autoriparatore per via telematica con apposito software fornito dall’Amministrazione comunale, entro la giornata di arrivo del cliente, o al massimo, entro le ore 24,00 (in caso di sabato o giorno prefestivo è consentito l’inserimento entro le 24 del primo giorno feriale successivo. L’accesso si intenderà autorizzato nei trenta minuti antecedenti l’arrivo all’officina.

 

6 bis – Per tutti i settori della ZTL, con le decorrenze stabilite per l’entrata in vigore dell’attivazione del controllo telematico degli accessi (vedi punto 60) e nell’'arco di orario compreso fra le ore 15,30 e le 19,30 : Veicoli di clienti di attività commerciali ed artigianali, con sede in ZTL, che devono ritirare oggetti voluminosi.

Le Attività commerciali ed artigianali che possono beneficiare di questa deroga sono comprese nel protocollo d'intesa stipulato il 12 Aprile 2001 prot.408/01 fra l'Amministrazione Comunale e le associazioni : C.N.A., Artigianato Fiorentino, Confesercenti e Confcommercio, e qui di seguito elencate:

ATTIVITA' ARTIGIANE :

  1. Restauro e lavorazione del legno - Restauro, intaglio, intarsio, lucidatura, ebanisteria, impagliatura, decorazione, disinfestazione, falegnameria, cornici, tappezzeria, fabbricazione di infissi, mobili.
  2. Metalli - Lavorazione del ferro, bronzo, ottone e argento, produzione di lampadari, articoli da illuminazione, pulimentatura e trattamento dei metalli, riparazione e restauro.
  3. Carta - Tipografia, legatoria, cartotecnica e restauro
  4. Ceramica - Produzione e restauro
  5. Vetro, marmo e materiali lapidei - Lavorazione e restauro
  6. Strumenti musicali - Fabbricazione, riparazione e restauro
  7. Dipinti - Riproduzione e restauro
  8. Tappeti - Produzione e restauro
  9. Riparazione elettrodomestici, radio-TV, attrezzature elettroniche ed elettro-meccaniche da lavoro e per uso dmestico.

ATTIVITA' COMMERCIALI

  1. Vendita mobili, oggettistica per arredamento e articoli da regalo
  2. Vendita di materiale da costruzione ed articoli igienico-sanitari
  3. Vendita di prodotti di mesticheria e ferramenta
  4. Vendita di elettrodomestici- radio - tv. Computer
  5. Cartotecnica e imballi per utilizzatori professionali
  6. Librerie (da Agosto fino a Ottobre)
  7. Vendita di strumenti musicali

I veicoli all'ingresso nella ZTL dovranno essere muniti di un tagliando numerato, rilasciato dall'esercente dell'attività commerciale ed artigianale, composto di due parti, con l'indicazione della data, ora, targa e natura dell'oggetto da ritirare. La prima delle due parti del tagliando dovrà essere consegnata all'attività commerciale, con la seconda si potrà sostare, negli spazi riservati ai residenti, ed uscire dalla ZTL nell'arco di 40 minuti dall'ingresso.

L'esposizione del tagliando, per l'accesso, la sosta e l'uscita, è obbligatoria. La non esposizione equivarrà alla mancanza di autorizzazione e darà luogo alle sanzioni previste dal vigente C.d.S.

Il titolare dell’attività commerciale dovrà trasmettere le targhe e gli orari di ingresso dei veicoli in possesso dei contrassegni di cui sopra per via telematica con apposito software fornito dall’Amministrazione comunale al massimo entro le ore 24,00 del giorno feriale successivo. L’accesso si intenderà autorizzato nei quaranta minuti antecedenti l’arrivo al negozio.

 

Il transito per gli utenti di cui ai punti 5, 5/bis, 6 e 6/bis è consentito solo dagli accessi del settore ZTL di destinazione.

L’abilitazione all’inserimento delle targhe in lista bianca per le categorie previste ai precedenti punti 4, 5, 5/bis , 6 e 6/bis dovrà essere richiesto dagli interessati collegandosi al sito https://ztl.comune.fi.it/. I dati forniti per la richiesta di abilitazione, sono rilasciati sotto la responsabilità del richiedente. Chiunque fornisca notizie non veritiere sarà perseguito penalmente.

L’inserimento delle targhe in "lista bianca" potrà essere effettuato anche tramite le Associazioni di Categoria in questo caso il sabato è considerato giorno non lavorativo e pertanto anche gli accessi del venerdì potranno essere trasmessi entro le 24,00 del lunedì successivo.

Coloro che sono attualmente sprovvisti di idonea attrezzatura telematica potranno trasmettere i dati tramite fax alla società Firenze Parcheggi che provvederà all’inoltro per via telematica al centro di controllo. Per ottenere l’autorizzazione ad utilizzare tale servizio, che sarà svolto in forma gratuita per un periodo di sei mesi, dovrà essere presentata richiesta alla Direzione Mobilità Ufficio Permessi ZTL anche tramite le associazioni di categoria.

Per quanto previsto nella normativa (punto 4 terzo paragrafo) per le strutture ricettive il settore assegnato sarà per tutte il "Settore A" anche se la struttura ha sede in un settore diverso, in quanto l’abilitazione per il settore A consente l’accesso attraverso i varchi di tutti i settori della ZTL

L’Amministrazione Comunale nel rilasciare l’abilitazione potrà richiedere ulteriori informazioni (per gli alberghi il numero delle camere, per le autorimesse pubbliche il certificato prevenzione incendi, il numero dei permessi fissi corredati da telepass ed il numero di targhe che si chiede di poter inserire giornalmente in lista bianca). Queste o altre informazioni ritenute necessarie, serviranno alla P.A. per stabilire il numero dei veicoli per cui si rilascia l’abilitazione all’inserimento.

La A.C. tramite la Direzione Mobilità e la Polizia Municipale, provvederà ad effettuare controlli sulla corrispondenza alla normativa per le targhe inserite in lista bianca temporanea. Eventuali comportamenti non conformi daranno luogo alla sospensione o revoca dell’abilitazione. A tale scopo si stabilisce che non saranno considerati saltuari i clienti delle autorimesse pubbliche con una frequenza di accessi superiore a sei (6) al mese e pertanto per questi non sarà consentito l’inserimento in lista bianca , ma dovranno essere forniti dei contrassegni fissi corredati da telepass in dotazione all’autorimessa.

L’inserimento temporaneo in lista bianca è consentito , anche per veicoli a servizio di persone invalide muniti del contrassegno previsto dall’art. 188 del C.d.S. per il tramite della Consulta Invalidi, ed altre Associazioni indicate ai successivi punti 11 e 11 bis e per l’Ordine del Medici per i propri associati secondo quanto disposta al successivo cap. III punto 7/1

 

III- E’ consentito il transito all’interno dei singoli settori autorizzati A,B,C,D,E in deroga al divieto mediante rilascio di contrassegno più inserimento in una lista di targhe autorizzate denominata "lista bianca" presso il Centro di Controllo Z.T.L. in maniera temporanea agli utenti sotto elencati.
L’inserimento in lista bianca viene effettuato dalle Sezioni Territoriali della Polizia Municipale a cui si deve rivolgere l’interessato

 

7 - N.O. DI TRANSITO CON VALIDITA’ TEMPORANEA GRATUITI

I permessi temporanei di transito e sosta nella ZTL sono rilasciati secondo le modalità la casistica sotto riportata dalle sezioni territoriali della Polizia Municipale.

Non potranno essere rilasciati per interventi di riparazione (vedi PERMESSI PROVVISORI paragrafo successivo) o per consegna di merci al di fuori dell’orario consentito.

Per il Settore A dovranno essere rilasciati N.O. di solo transito. Eccezioni per la sosta potranno essere concesse solo per medici in visita, impediti alla deambulazione, Giornalisti in effettivo servizio di cronaca con la possibilità di sosta ove consentito ai residenti ed in p.zza Mentana negli spazi degli autorizzati.

I N.O. potranno essere rilasciati anche nei tre giorni precedenti a quello di utilizzo.

Casistica per il rilascio:

  1. Medici per visite domiciliari max 2 ore). – Questa procedura non potrà essere adottata per i medici di base con ambulatorio all’interno della ZTL titolari di contrassegno fisso per quanto previsto al successivo cap. VII punto 31, mentre potrà essere adottata solo in casi saltuari per medici di base titolari di contrassegno fisso con ambulatorio al di fuori della ZTL. – In caso di visite di urgenza ci si potrà rivolgere alla Polizia Municipale anche dopo aver effettuato la visita (entro le 18,30 dello stesso giorno o entro le 14,00 del giorno successivo – N.B. questo tipo di N.O. può essere richiesto solo per visite domiciliari e non per recarsi presso il proprio ambulatorio privato all’interno della ZTL). L’iscrizione in lista bianca temporanea potrà avvenire anche tramite l’Ordine dei Medici.
  2. Per veterinari, ostetriche, infermieri per assistenza domiciliare compresi fisioterapisti e tecnici ortopedici con attrezzatura voluminosa. (max 2 ore). In caso di più assistiti con diversi indirizzi in ZTL , l'orario può essere portato a 4 ore.Per veterinari, ostetriche ed infermieri, solo per casistiche di estrema urgenza, l’inserimento in lista bianca può essere richiesto a posteriori ai distaccamenti della Polizia Municipale entro le 18, 30 dello stesso giorno o entro le 14,00 del giorno successivo
  3. Impediti alla deambulazione per comprovate necessità, - persone che devono recarsi presso case di cura e gabinetti medici specialistici (max. 4 ore)
  4. Titolari di contrassegno "Invalidi" (art. 188 c.d.s.) per necessità temporanee (in alternativa a quanto previsto al successivo cap.V punti 11 e 11/bis) . Questo permesso potrà essere esteso fino a tre giorni per residenti al di fuori del Comune di Firenze o dei comuni limitrofi che siano temporaneamente domiciliati in città. Per periodi superiori vedi cap.V punto 11/bis
  5. Persone che accompagnano animali a gabinetti veterinari. (max 2 ore).
  6. Persone che accompagnano o riprendono minori ad asili nido e scuole materne o elementari. (non per scuole medie e medie superiori). (max 30 minuti). – N.B. questo N.O. può essere rilasciato solo in maniera saltuaria in alternativa al contrassegno fisso previsto al successivo punto 35/bis
  7. Persone che devono recarsi all’ospedale di S.M. Nuova in alternativa al N.O. che può essere ritirato dal distributore automatico situato in v. Alfieri. La sosta è consentita SOLO nell’apposito parcheggio a pagamento situato in p.zza Brunelleschi. - N.B. per quanto previsto a questo punto, non viene effettuata l’iscrizione in lista bianca, in quanto l’itinerario è compreso fra quelli consentiti (cap. XIII)
  8. Dipendenti Comunali che devono essere presenti in Consiglio Comunale (Durata analoga a quella della seduta consiliare).
  9. Giornalisti sprovvisti di permesso stampa, per servizi di cronaca. Deve essere autocertificata l’iscrizione all’ordine nazionale dei giornalisti (Max 4 ore).
  10. Per trasporto o ritiro da parte di privati, di oggetti voluminosi presso attività commerciali ed artigianali all’interno della Z.T.L. (max.40 min). - Il N.O. non può essere rilasciato per autocarri e per veicoli immatricolati ad uso di terzi . Il rilascio avverrà in seguito ad autocertificazione sulla natura dell'oggetto privato da trasportare e sull'indirizzo dell'attività commerciale od artigianale in ZTL. Quest'ultima non può essere più di una.
  11. Per variazione targa su contrassegni in corso di validità nei giorni e orari di chiusura al pubblico dell’Ufficio permessi ZTL. Questo tipo di N.O. sarà rilasciato con validità fino al primo giorno di riapertura di quell’ufficio.
  12. Veicoli di pubbliche amministrazioni che solo saltuariamente hanno la necessità di recarsi nella ZTL e quindi prive di telepass come indicato al successivo cap.VI punto 12. Durata del permesso: max 12 ore.
  13. Per casistiche di urgenza relative a manifestazioni organizzate dall'Amministrazione Comunale, con validità anche per la zona pedonale e durata 4 ore
  14. Casi eccezionali non a fini commerciali e professionali non compresi nella sopraelencata casistica, a giudizio dell’Agente della Polizia Municipale.

* relativamente al punto 3 si ricorda che per l’accesso all’istituto di analisi Fanfani ed all’ospedale S.Chiara, nella piazza Indipendenza (vedi ord. 5400/98) NON E’ NECESSARIO alcun permesso, ma è consentito percorrere l’itinerario: v.S.Caterina d’Alessandria, p,zza Indipendenza fino sul fronte degli istituti. E’ consentita una breve fermata per la discesa e risalita. Presso la portineria delle cliniche viene rilasciato un tagliando che consente l’uscita da via Ridofli. NON è consentita la sosta nè devono essere concessi N.O. in tal senso all’interno della piazza. Per la durata della visita, può in alternativa essere concessa la sosta negli spazi residenti del settore "C"

La validità dei N.O. temporanei di transito per la ZTL può essere estesa anche alle aree pedonali di tipo A,B,C e D, limitatamente ad esigenze eccezionali dei residenti, o per necessità derivanti da impedimenti fisici. Queste deroghe potranno essere applicate anche nei giorni festivi e negli orari in cui non sono in vigore i divieti relativi alla ZTL, e saranno gratuiti per le casistiche appena elencate.

 

IV - E’ consentito il transito all’interno dei singoli settori autorizzati A,B,C,D,E in deroga al divieto mediante rilascio di contrassegno più inserimento da parte delle sezioni territoriali della Polizia Municipale su richiesta dell’interessato, previo pagamento della tariffa stabilita dall’Amministrazione Comunale, in una lista di targhe autorizzate, denominata "lista bianca" presso il Centro di Controllo Z.T.L, per le seguenti casistiche:

 

8 - PERMESSI PROVVISORI A PAGAMENTOCON VALIDITA’ FINO AD UN MASSIMO DI TRE GIORNI

Questi permessi per necessità straordinarie possono essere rilasciati solo fino a un massimo di tre giorni consecutivi o intervallati da festivi, salvo prescrizioni più restrittive di seguito indicate.

  1. Rappresentanti di commercio o procacciatori d’affari con campionario voluminoso: validità per un solo giorno, durata massima 4 ore, frazionabili al massimo in tre periodi diversi nell’arco della giornata. Autocertificazione di iscrizione alla Camera di Commercio può essere presentata secondo uno stampato già predisposto e presente nei vari distaccamenti. Per dipendenti diretti che svolgono il lavoro di rappresentanti, deve essere presentata dichiarazione sostitutiva in tal senso. In questo caso il N.O. non potrà essere rilasciato per AUTOCARRI. Per rappresentanti che hanno con alta frequenza la necessità di recarsi in centro sono possibili permessi fissi con le modalità riportate al successivo punto 31/bis . I permessi per rappresentanti consentono la sosta negli spazi residenti con esclusione del settore A. Per i rappresentanti di preziosi, potrà essere concesso l’accesso alle zone pedonali e la sosta anche nei parcheggi residenti del settore A
  2. Privati per casistiche varie per periodi superiori alle 4 ore ed inferiori a tre giorni. Le casistiche cui si fa riferimento sono relative alla necessità di trasporto oggetti voluminosi o pesanti e sono comunque sottoposte alla discrezionalità della Polizia Municipale sia per il merito che per la durata.
  3. lavori: piccoli cantieri con validità per max. tre giorni ed anche per veicoli con massa superiore a 35 q.li, previo rispetto di itinerari e condizioni imposte dalla P.M.
  4. trasporto merci: durata massima 1 giorno. Le autorizzazioni di questo tipo non sono previste per scavalcare le limitazioni all’orario consentito, pertanto per le consegne (grossisti ect.) dovranno essere adottati criteri particolarmente restrittivi (non più di 2 - 3 permessi al mese con validità 1 giorno).
  5. Riprese cinematografiche (sia per esigenza trasporto attrezzature che di persone impegnate nelle riprese)
  6. Medici sostituti di titolari del contrassegno fisso previsto al cap.VII punto 31. Il permesso potrà avere validità fino a tre giorni sia per il transito che per la sosta analogamente al contrassegno del medico che viene sostituito. Per periodi pù lunghi, vedasi cap. X punto 36

I permessi del tipo provvisorio a pagamento potranno avere validità oltre che per la ZTL anche per le Zone Pedonali di Tipo A, B e C. ed anche nei giorni festivi e negli orari in cui non sono in vigore i divieti relativi alla ZTL. Quando sia necessaria la chiave per l’apertura delle catene e le stesse non siano gestite direttamente dalla Polizia Municipale, i cittadini già in possesso delle autorizzazioni rilasciate dalle Sezioni Territoriali della P.M. dovranno recarsi presso la Direzione Mobilità Ufficio Autorizzazioni per richiederla.

Quando possibile e subordinatamente all’osservanza di particolari restrizioni, potrà essere autorizzata anche la sosta nei pressi del luogo di lavoro solo per autocarri e comunque non all’interno del Settore "A" e Zona Pedonale.

Per quanto riguarda l’area a fianco di Palazzo Vecchio (Via dei Gondi - P.zza Signoria lato porta carraia) le autorizzazioni saranno concesse solo per l’accesso mentre per la sosta potranno essere rilasciate solo dalla Sezione Territoriale della Zona Centrale in via delle Terme n.4

La grande maggioranza dei permessi provvisori può essere inserita nel settore di appartenenza . Naturalmente quando sono interessati più di due settori il permesso sarà valido per tutte le zone, in tal caso sul permesso provvisorio sarà specificata tale validità. Sui contrassegni relativi al settore A comparirà la scritta "Tutti" in quanto per l’accesso a questo settore è consentito il transito da tutti i varchi.

I permessi provvisori potranno essere rilasciati anche per autocarri con p.p.c. superiore a 35 q.li con l’indicazione dell’itinerario ed altre eventuali indicazioni a giudizio della Polizia Municipale.

Quando necessario per motivi di ingombro e di viabilità, la Polizia Municipale, potrà autorizzare il transito anche nelle corsie riservate.

I permessi con durata superiore a tre giorni, riferiti a manifestazioni o per cantieri o per altre motivazioni saranno rilasciati dalla Firenze Parcheggi secondo le indicazioni della Direzione Mobilità l’Unità Operativa Autorizzazioni, e seguendo, quando necessario, le indicazioni della Polizia Municipale. (vedi successivo cap. X)

I N.O. temporanei e permessi provvisori previsti ai cap. III e IV potranno essere rilasciati anche dalla Direzione Mobilità U.O. Autorizzazioni

 

V - E’ CONSENTITO IL TRANSITO SU TUTTI I SETTORI A,B,C,D,E in deroga al divieto previo l’acquisto di un apparato telepass ZTL (banda blù) presso la soc. concessionaria Firenze Parcheggi S.p.A. – In alternativa è consentita l’abilitazione di telepass di tipo autostradale (banda gialla).

Corrispettivi e tariffe per l’apparato telepass sono stabiliti dall’amministrazione comunale

 

9 - Taxi e autovetture e autobus con lunghezza inferiore a 7 metri di lunghezza con licenza di noleggio con conducente.

E’ consentita la sosta in eventuali spazi loro riservati.

I veicoli con licenza di noleggio con conducente (per i quali non esistono specifici spazi sosta) potranno sostare solo con il conducente a bordo a condizione di non recare intralcio nei tempi di attesa del cliente lasciato a destinazione.

Per gli autobus resta comunque in vigore anche la normativa prevista dal disciplinare del "piano per la gestione dei bus turistici"

 

V BIS - E’ CONSENTITO IL TRANSITO SU TUTTI I SETTORI A,B,C,D,E in deroga al divieto previa esibizione di contrassegno identificativo e l’acquisto di un apparato telepass banda blu presso la soc. concessionaria Firenze Parcheggi o in alternativa con abilitazione alla ZTL di telepass di tipo autostradale (banda gialla).

Corrispettivi e tariffe per l’apparato telepass sono stabiliti dall’amministrazione comunale

 

10 - Polizia - Veicoli di Questura, Carabinieri, Esercito, Finanza, Magistrati

Per l’utilizzo su veicoli di copertura o personali usati per motivi di servizio. Nel contrassegno può o meno essere indicata la targa

La richiesta deve essere presentata dal Responsabile a livello provinciale del Corpo di Polizia Interessato o dal Magistrato responsabiledella Struttura. A questi vengono rilasciati un certo numero di contrassegni, e di telepass, a giudizio dell’Amministrazione, per utilizzarli solo per motivi di servizio.

I contrassegni rilasciati al personale per accedere a zone di sosta a disposizione di queste strutture, sono considerati alla stregua di quelli compresi nella casistica prevista al cap.IX punto 33 e soggetti alla normativa di cui al successivo punto 22.

I contrassegni rilasciati per magistrati della Procura della Repubblica e del Tribunale di Firenze potranno contenere all’interno del contrassegno i loghi previsti dalle ordinanze 3284/94 e 7301/00.

 

11 - Cittadini residenti nel Comune di Firenze, Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Scandicci, Sesto Fiorentino, Vaglia in possesso del contrassegno "Invalidi", (art. 188 del nuovo C.d.S.) – Il primo rilascio del telepass per questi utenti è gratuito. In caso di richiesta di duplicato per smarrimento od altro, saranno applicate le modalità di pagamento previste per le altre categorie. – Nel caso in cui il contrassegno non sia definitivo il telepass sarà rilasciato a noleggio gratuito previo pagamento di una cauzione pari al valore dell’apparato. La cauzione sarà restituita se il permesso sarà trasformato in definitivo, o in caso di mancato rinnovo, dietro restituzione alla Firenze Parcheggi del telepass funzionante.

 

11/bis - Cittadini residenti al di fuori dei Comuni indicati al precedente punto 11 in possesso del contrassegno "Invalidi", (art. 188 del nuovo C.d.S.) e che abbiano la frequente necessità di accedere all’interno della ZTL fiorentina per motivi di lavoro, studio, o personali di altra natura come da dichiarazione rilasciata dall’interessato agli uffici della soc. concessionaria. Anche per questi utenti il rilascio del telepass è gratuito con le stesse modalità elencate al precedente punto 11 sia per i contrassegni provvisori che per quelli definitivi.

Nel caso di residenti al di fuori dei Comuni indicati al punto 11 che debbano recarsi saltuariamente per cicli di cure fisiche o per trasferimento temporaneo di domicilio in ZTL (ad esempio per un mese continuativo una volta all’anno), sarà rilasciato gratuitamente un telepass per il periodo delle cure dietro pagamento di una cauzione di 48€

Il alternativa alla consegna gratuita del telepass ZTL banda blù sarà possibile abilitare all’uso in ZTL, sempre gratuitamente, il telepass autostradale (banda gialla) eventualmente già in possesso dell’invalido

Per esigenze saltuarie di invalidi che non abbiano richiesto l’apparato telepass, gli interessati potranno richiedere di volta in volta, l’inserimento in lista bianca presso le sezioni distaccate della Polizia Municipale, come previsto al precedente capo III punto 7/2.

L’inserimento temporaneo in lista bianca per gli invalidi, sarà possibile oltre che tramite i distaccamenti della Polizia Municipale, anche attraverso:

  • la Consulta Invalidi di Firenze (tel/fax 0553215145 -
  • l’Associazione Nazionale Invalidi e Mutilati di guerra (tel. 055210386 – fax 0552676036)
  • l’Associazione Nazionale invalidi civili di guerra (tel/fax. 0552396378)
  • l’Unione Italiana Ciechi (tel. 055580319 – Fax 055588103)
  • A.N.M.I.C. (tel. 055308169)
  • A.N.M.I.L. (tel.055677912)

cui l’invalido si potrà rivolgere a mezzo fax o telefono indicando le proprie generalità, il numero del contrassegno ed il Comune che lo ha rilasciato, la data e l’orario di accesso alla ZTL nonché la targa dell’auto utilizzata. L’inserimento delle targhe da parte della Consulta e delle altre associazioni dovrà avvenire con le modalità gia stabilite per altre categorie al Cap. II entro le 24 del giorno feriale successivo al transito. In questo caso il sabato è considerato giorno non lavorativo e pertanto anche gli accessi del venerdì potranno essere trasmessi entro le 24,00 del lunedì successivo.

L’inserimento temporaneo in lista bianca NON sarà consentito per quegli invalidi cui sia stato rilasciato il telepass.

Saranno perseguiti penalmente coloro che forniranno alle associazioni di categoria dati non veritieri allo scopo di ottenere l’abilitazione al transito nella ZTL.

 

VI - E’ CONSENTITO IL TRANSITO SU TUTTI I SETTORI A,B,C,D,E in deroga al divieto previo l’acquisto di un apparato telepass ZTL banda blu presso la soc. concessionaria Firenze Parcheggi S.p.A. ed il pagamento di un canone annuale di servizio a:

 

12 - Carri attrezzi per soccorso stradale, veicoli intestati o a noleggio con la formula del leasing o del noleggio a lungo termine a tutte le pubbliche amministrazioni (per queste sono compresi anche gli scuolabus con lunghezza fino a 7 metri), alle AA.SS.LL., alle Poste Italiane, Publiacqua, Azienda Quadrifoglio e Firenze Parcheggi.

I Veicoli di cui sopra dovranno essere muniti di proprio contrassegno di riconoscimento o scritta identificativa.

E’ consentita la sosta in eventuali spazi riservati, e per 30 minuti negli spazi riservati ai residenti con obbligo d’esposizione in maniera ben visibile dell’ora d’arrivo.

 

13 - Autocarri o veicoli operativi adibiti a trasporto merci, muniti di proprio contrassegno di riconoscimento o scritta identificativa di ENEL , F.na Gas e dei gestori nazionali della telefonia fissa e mobile. Oltre all'intestazione diretta sono accettate anche le formule del leasing e del noleggio a lungo termine.

Per i soli interventi di riparazione è consentita la sosta nei pressi del luogo dell’intervento a condizione che non sia recato intralcio per la circolazione.

La sosta come sopra è consentita anche ai veicoli operativi adibiti al trasporto merci, del Comune di Firenze.

 

14 - Veicoli da trasporto cose con peso complessivo a pieno carico senza limitazione, che rientrano nelle deroghe previste dall’ordinanza 12095 del 21/03/2003.

Accesso consentito dalle ore 7,30 alle ore 8,30. l’Uscita dalla ZTL dovrà avvenire entro le 8,30

E’ consentita la sosta per il tempo strettamente necessario al carico e scarico delle merci.

 

15 - Veicoli immatricolati per trasporto cose con peso complessivo a pieno carico fino a 35 q.li:

Accesso consentito fino alle ore 9,30 - Circolazione consentita fino alle ore 10.

Limitatamente al settore "E" è consentita la circolazione anche dalle 15,00 alle 16,30.

E’ consentita la sosta per il tempo strettamente necessario al carico e scarico delle merci.

 

16 - Veicoli adibiti per uso promiscuo o a trasporto persone, con esclusione di quelle con carrozzeria coupè e decappottabile (carrozzerie AE,AD e BP), intestati a ditte o a titolari o soci di ditte, ed utilizzati per il trasporto di merci o attrezzature di lavoro, nel rispetto delle caratteristiche costruttive del veicolo,

Accesso consentito fino alle ore 9,30 - Circolazione consentita fino alle ore 10.

Limitatamente al settore "E" è consentita la circolazione anche dalle 15,00 alle 16,30.

E’ consentita la sosta per il tempo strettamente necessario al carico e scarico delle merci.

Il telepass per le categorie sopra elencate ai punti 14, 15 e 16 saranno abilitati all’accesso solo negli orari rispettivamente indicati. Autocertificazione di iscrizione alla Camera di Commercio può essere presentata secondo uno stampato già predisposto e presente nella sede della società concessionaria.

In alternativa all’acquisto dell’apparato sarà consentito abilitare all’uso in ZTL il telepass autostradale banda gialla

Corrispettivi e tariffe sono quelle stabilite dall’Amministrazione Comunale.

 

VII – PER LE CATEGORIE DI UTENTI SOTTO RIPORTATE E’ AUTORIZZATO IL TRANSITO SU TUTTI I SETTORI, IN DEROGA AL DIVIETO, CON:

  • esibizione di contrassegno identificativo
  • l’acquisto, l’abilitazione di quello autostradale, o il noleggio di un apparato telepass presso la soc. concessionaria Firenze Parcheggi S.p.A.
  • pagamento del canone annuale di servizio

Corrispettivi e tariffe sono quelle stabilite dall’Amministrazione Comunale.

N.B. E' fatto obbligo di esporre in maniera ben visibile i contrassegni identificativi previsti da questo e dagli altri capitoli della presente normativa, all'interno del parabrezza del veicolo in transito o in sosta in Zona Traffico Limitato, essendo questo un elemento sostanziale previsto dalla disciplina autorizzatoria. La non esposizione equivale alla mancanza dell'autorizzazione e comporterà pertanto l’applicazione delle sanzioni previste dal vigente C.d.S. (vedasi anche punto 56).

 

17 - Consiglieri Comunali e Assessori del Comune, della Provincia di Firenze e della Regione Toscana, Presidenti e vice presidenti delle Circoscrizioni Amm.ve Fiorentine, Deputati e Senatori eletti in Toscana, per necessità derivanti dalla loro carica istituzionale.

Per Consiglieri Comunali e Assessori del Comune di Firenze è consentita anche la sosta negli spazi riservati ai Residenti in Z.T.L., nelle Zone di Particolare rilevanza Urbanistica , nella Zona Controllo Sosta, in altri appositi spazi nella piazze Giudici e Mentana od altri eventuali in prossimità di Palazzo Vecchio secondo quanto specificato sul contrassegno.

Per i Componenti la Giunta Comunale sarà consentito anche il transito nelle corsie riservate ed il transito e la sosta in area Pedonale con esclusione di piazza Signoria e dove venga determinato intralcio. Potranno essere disposte deroghe alla sosta in piazza Signoria per personalità che usufruiscono di servizi di polizia a salvaguardia dell’incolumità personale.

Il contrassegno è rilasciato su richiesta del Gruppo Consiliare d’appartenenza e deve essere riconsegnato alla decadenza del mandato. Sullo stesso potrà essere indicata la targa o la funzione esercitata, e potrà essere usato solo al servizio del beneficiario.

Il contrassegno per Parlamentari è rilasciato su richiesta dell’interessato ed ha la stessa validità di quello dei consiglieri comunali.

Il contrassegno per il Presidente del Consiglio Circoscrizionale è rilasciato su richiesta dell’interessato, e sarà della stessa tipologia di quelli rilasciati agli Assessori Comunali.

La durata della validità dei contrassegni sarà pari a quella del mandato politico.

 

18 - Partiti Politici rappresentati in Parlamento o Consiglio Comunale, Provinciale o Regionale .

n.1 contrassegno per ogni partito.

Può essere consentita la sosta negli spazi residenti e negli spazi riservati agli autorizzati nella piazza Mentana

 

19 - Giornalisti - Stampa - Radio e TV pubbliche e private:

Per ogni testata giornalistica che effettua servizio di cronaca cittadina sono rilasciati alcuni contrassegni del tipo bianco per tutti i settori con applicazione del logo dell’Ass. Stampa Gruppo Cronisti Toscani. Il rilascio dei contrassegni sarà concordato fra l’A.C. ed il Sindacato Cronisti Fiorentini per giornalisti che svolgono servizio di cronaca cittadina. Questi contrassegni autorizzano: il transito in tutti i settori della ZTL, la sosta negli spazi per residenti in ZTL, negli spazi riservati nelle piazze Giudici (escluso il lunedì) e Mentana, negli spazi residenti e a sosta promiscua delle Z.C.S., il transito nel tratto di via Cavour compreso fra v.Pucci e v.Alfani per accedere all’area Privata della Regione Toscana in v.Cavour 18.

Per altri giornalisti possono essere rilasciati su richiesta documentata a giudizio dell’Amm.ne, singoli contrassegni di diverso tipo.

Di norma per Radio private è rilasciata un solo contrassegno e due per T.V.

La durata del contrassegno può essere di quattro anni o per periodi inferiori a giudizio dell’Amministrazione.

Per chi non effettua servizio di cronaca cittadina possono essere richiesti i N.O. temporanei previsti al capo III punto 7/8 e rilasciati di volta in volta dalle Sezioni Territoriali della Polizia .Municipale con inserimento in lista bianca da parte delle Sezioni Territoriali della Polizia Municipale.

 

20 - Banche:

per veicoli intestati all’Istituto.

n. 2 contrassegni per quelle con sede in Z.T.L.

n. 1 contrassegno per quelle con sede fuori Z.T.L.

 

21 - Consolati:

n. 1 contrassegno del tipo bianco per tutti i settori con applicazione del logo previsto al punto 2 del protocollo d’intesa fra l’Am.Comunale ed il rappresentante del Corpo Consolare in Firenze approvato con delibera 1326/1044 del 14/11/00.

E’ consentita anche la sosta negli spazi per residenti o in eventuali spazi riservati.

Un secondo contrassegno analogo al precedente verrà rilasciato per applicarlo sulle autovetture già in possesso del contrassegno in forma ovale di colore alluminio contenente due "C" di colore rosso, l'emblema della Repubblica Italiana nel centro in nero ed ai bordi "Corpo Consolare - Console Onorario" rilasciato dal Ministero degli Esteri ai Capi Missione dei Paesi Esteri.

Come previsto dai rispettivi disciplinari questo contrassegno consente anche la sosta negli spazi riservati ai residenti in Z.C.S. e gratuitamente negli spazi a sosta promiscua nelle Z.C.S.

 

22 - Carabinieri, Polizia, Magistratura, Esercito:

Contrassegni con targa o senza per uso personale per accedere ad aree di sosta a disposizione di queste strutture - I contrassegni rilasciati per la Procura della Repubblica ed il Tribunale di Firenze potranno contenere all’interno del contrassegno i loghi previsti dalle ordinanze 3284/94 e 7301/00.

I contrassegni di questo tipo, salvo diversa eccezionale disposizione saranno abilitati al transito solo nel settore dove è ubicata l’area di sosta.

Per gli "accasermati" militi o agenti con l’obbligo della dimora nelle caserme situate all’interno della ZTL, ma con la residenza al di fuori del Comune, saranno rilasciati contrassegni che consentono il transito e la sosta solo in parcheggi riservati o cortili interni alle strutture, ma con l’esenzione dal pagamento del canone annuale di servizio. Questi contrassegni, al pari di quelli per i residenti, non avranno una scadenza predefinita. L’elenco degli accasermati dovrà essere trasmesso a cura dei Comandi provinciali interessati, completo di: indirizzo della caserma in ZTL, nominativo , effettivo indirizzo anagrafico, targa dell’auto di proprietà. Con cadenza annuale dovrà essere inviata una nota di conferma, naturalmente in caso di variazione anticipata, questa dovrà essere tempestivamente comunicata

 

23 - Aziende produttrici o che effettuano il Commercio all’ingrosso di materiale farmaceutico:

n. 1 contrassegno per ditta per veicoli di loro proprietà adibiti a trasporto merci, promiscuo o ad uso persone ma utilizzati per il trasporto di cose della ditta nel rispetto delle caratteristiche costruttive del veicolo (sono esclusi i veicoli con carrozzeria coupè e decappottabile)

 

24 - Veicoli di proprietà di grosse ditte anche con sede fuori Z.T.L. per trasporto valori e rappresentanza:

contrassegno rilasciato a giudizio dell’Amministrazione in seguito a documentata richiesta.

 

25 – Scuolabus di istituti privati

I contrassegni saranno rilasciati per scuolabus con lunghezza inferiore a 7 metriavranno validità per quattro anni e saranno validi per tutti i settori della ZTL

Il numero dei contrassegni rilasciati è a giudizio dell’Amministrazione in seguito alla presentazione di documentata richiesta.

Per scuolabus in possesso di contrassegno di Noleggio con conducente, e per quelli di pubbliche Amministrazioni vedasi quanto già stabilito al cap. V punto 9 ed al cap.VI punto 12

Per gli autobus resta comunque in vigore anche la normativa prevista dal disciplinare del "piano per la gestione dei bus turistici"

 

26 - Veicoli appartenenti ad Istituti di Vigilanza Privata e Trasporto Valori, Agenzie di investigazioni private.

Il numero dei contrassegni è a Giudizio dell’Amministrazione a seguito di presentazione di documentata richiesta. Per veicoli particolarmente attrezzati al trasporto di valori può essere consentita anche la percorrenza delle corsie preferenziali.

Per Agenzie d’investigazioni private saranno rilasciati fino a due contrassegni, ma non per il transito nelle corsie riservate

 

27 - Autocarri di proprietà d’Autotrasportatori c/o terzi:

n.1 contrassegno per ditta solo per autocarri con peso a pieno carico non superiore a 35 q.li

La ditta deve essere regolarmente iscritta all’albo degli autotrasportatori per conto terzi e l’autocarro immatricolato per uso di terzi..

In caso di autocarri sempre con peso a pieno carico. inferiore a 35 q.li, alimentati a metano, sarà concesso un secondo permesso.

 

28 - Autocarri inferiori a 35 q.li p.p.c. di proprietà di ditte che effettuano il trasporto per commercio all’ingrosso di generi alimentari, bibite, gelati, surgelati:

n. 2 contrassegni per ditta.

La validità di questi permessi è limitata alle 11,30

E’ consentita una breve sosta solo per il carico e scarico merci.

Per Autotrasportatori c/o terzi, o quando si tratti di furgoni frigoriferi, potranno eccezionalmente essere autorizzati autocarri che rientrano nelle seguenti dimensioni: p.p.c. 65 q.li - lung. 5,70 - largh. 2,10.

 

29 - Veicoli con p.p.c. inferiore a 35 q.li, adibiti a trasporto merci , ad uso promiscuo o comunque intestati ad attività artigianali e non , ed utilizzati per il trasporto delle attrezzature necessarie per interventi e riparazioni d’urgenza – Sono escluse dalla concessione del contrassegno le autovetture con carrozzeria AE, AD e BP: decappottabile e coupè) – L’attività di pronto intervento per cui viene richiesto il permesso dovrà risultare alla voce "attività" del certificato camerale.

Il relativo contrassegno è rilasciato a discrezione dell’Amministrazione per attività di pronto intervento non programmabili, nel numero di uno per ditta e solo per quelle che hanno sede nel Comune di Firenze, salvo eccezionali deroghe per esigenze documentate. Il contrassegno di questo tipo viene rilasciato anche per ditte di pulizie.

Il contrassegno esposto su veicolo adibito a trasporto merci, o uso promiscuo, o comunque di proprietà della ditta ed utilizzato nel rispetto delle caratteristiche costruttive per il trasporto dell'attrezzatura di lavoro, dà diritto ad accedere in tutti i settori e a sostare ove consentito in prossimità di dove è effettuata la riparazione negli spazi riservati ai residenti nella ZTL, nell’orario compreso fra le 7,30 e le 19,30

Questo contrassegno, recepito anche nelle rispettive normative e disciplinari , ha validità anche per:

  • l'accesso alla Zona Pedonale di tipo B in tutto l'arco orario della sua validità, ma solo per interventi d'urgenza. La sosta dovrà essere limitata al tempo necessario per il carico e scarico dell'attrezzatura di lavoro.
  • La sosta negli spazi regolamentati a sosta promiscua nelle Zone Controllo Sosta con pagamento a tariffa agevolata.

30 - Veicoli non appartenenti alle categorie sopra indicate, per casistiche eccezionali a giudizio dell’Amministrazione . Eventuali altre estensioni di validità, oltre che per il transito, saranno specificate sul contrassegno e convalidate con timbro. La durata di questi contrassegni sarà stabilita dall’A.C.. L’Amministrazione Comunale si riserva anche la potestà di operare deroghe sul numero dei contrassegni in precedenza fissati dalla presente normativa, in seguito all’esame di documentate istanze.

31 - MEDICI –

Contrassegni del tipo bianco per tutti i settori con applicazione del logo dell’ordine dei medici.Tale contrassegno sarà rilasciato ai medici convenzionati in medicina generale e pediatria del Comune di Firenze tenuti per legge ad intervenire a casa del paziente per visita e che hanno il proprio ambulatorio in una strada compresa nell’area della Z.T.L. (logo di colore verde) o al di fuori di essa (logo di colore bianco)

Il contrassegno è rilasciato su richiesta presentata dall’Ordine o, se presentata direttamente dall’interessato, dopo aver consultato l’Ordine per la trasmissione del logo con n° iscrizione:

  • il contrassegno con targhetta verde per Medici con ambulatorio all’interno della Z.T.L. da diritto al transito ed alla sosta nei pressi dell’ambulatorio a partire dalle 7, 30 fino alle 19,30
  • il contrassegno con targhetta bianca per Medici con ambulatorio al di fuori della Z.T.L. (sempre nell’orario 7,30/19,30) da diritto solo alla sosta nei pressi dei pazienti da visitare in ZTL per massimo 2 ore.

La sosta è consentita in deroga ai divieti stabiliti in base agli artt. 6 e 7 C.d.S, ma non nei casi in cui si incorra in contravvenzione a quanto disposto dall’art.158 C.d.S.

I contrassegni con le targhette bianche e verdi danno diritto alla sosta anche negli spazi riservati ai residenti delle Zone di Part. Rilev. Urbanistica, Zone Controllo Sosta e gratuitamente negli spazi a sosta promiscua delle Z.C.S.

Dalla data di entrata in vigore della Zona Sosta Notturna (9 Ottobre 2001) dalle ore 19,30 alle 7,30 è consentita la sosta nei parcheggi per residenti per 1h e 30 min. con esposizione di un tagliando con la scritta "Medico in visita domiciliare" e l’indicazione dell’ora di arrivo.

I contrassegni sono rilasciati SOLTANTO per Medici convenzionati col S.S.N. in medicina generale e pediatria del Comune di Firenze, ed avranno durata max quadriennale.

Ogni medico, anche non convenzionato col S.S.N., può comunque ottenere presso le Sezioni Territoriali della Polizia Municipale un nulla osta temporaneo di transito e sosta (max 2 h.) per visita domiciliare in ZTL (vedi precedente punto 7/1). Questi medici, potranno ottenere un contrassegno identificativo rilasciato dall’ordine dei Medici con la scritta "medico in visita" che, corredato di volta in volta da un biglietto indicante l’ora di arrivo, consentirà la sosta per un massimo di 2 ore negli spazi per residenti in ZTL e Z.C.S. e gratuitamente negli spazi per residenti nelle Z.C.S. e comunque anche in deroga ai divieti stabiliti in base agli artt. 6 e 7 del C.d.S., ma non nei casi in cui si incorra in contravvenzione a quanto disposto dall’art. 158 del C.d.S. Si conferma comunque che questo contrassegno ha validità solo per la sosta e non costituisce autorizzazione all’accesso alla ZTL

I Medici titolari del contrassegno con targhetta bianca che non hanno o hanno pochissimi clienti residenti in ZTL e che quindi solo raramente devono accedere all’area interdetta, possono non ritirare il telepass. Naturalmente il contrassegno perderà la sua validità per quanto riguarda la ZTL, mantenendola invece per le ZCS, ed in caso di saltuarie visite in ZTL dovranno munirsi di N.O. temporaneo presso le Sezioni Territoriali della Polizia Municipale.(punto 7/1)

31/bis – RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO CON CAMPIONARIO VOLUMINOSO:

Saranno individuate in collaborazione con le Associazioni di categoria, le figure professionali che hanno necessità di lavoro in ZTL con alta frequenza e che sono impossibilitate a trasportare il campionario utilizzando i mezzi pubblici. A questi potrà essere rilasciato un contrassegno che avrà validità per tre giorni la settimana e per un massimo di 4 ore per ciascun giorno frazionabili in max 2 periodi identici per ogni giorno. Le richieste presentate saranno sottoposte a giudizio discrezionale dell’A.C. – I permessi per rappresentanti consentono la sosta negli spazi residenti con esclusione del settore A. Per i rappresentanti di preziosi sarà consentito l’accesso alla zona pedonale ed anche la sosta nei parcheggi residenti del settore A.

VIII – PER LE CATEGORIE DI UTENTI SOTTO RIPORTATE E’ AUTORIZZATO IL TRANSITO IN UN SINGOLO SETTORE, IN DEROGA AL DIVIETO, CON.:

  • esibizione di contrassegno identificativo
  • l’acquisto, l’abilitazione di quello autostradale, o il noleggio di un apparato telepass presso la soc. concessionaria Firenze Parcheggi S.p.A.

Corrispettivi e tariffe sono quelle stabilite dall’Amministrazione Comunale.

 

32 - RESIDENTI

Per autovetture intestate a persone anagraficamente residenti nella Z.T.L.

E’ rilasciato un solo contrassegno per famiglia anagrafica residente in Z.T.L., con la possibilità di riportare l’indicazione di più targhe (max tre).

E’ consentita anche la sosta negli appositi spazi nel settore di appartenenza. Solo per i Residenti nel Sett. "A", sul cui contrassegno non è indicata alcuna lettera, è consentito il transito e la sosta in tutti i settori della Z.T.L.

I contrassegni del tipo "Residente" per i Settori B, C, D, E danno diritto al transito ed alla sosta negli appositi spazi anche in un settore diverso dal proprio solo dalle ore 7,30 alle 8,30.

Se il veicolo è in corso di volturazione può essere accettata dichiarazione sostitutiva che è iniziata pratica in tal senso presso P.R.A.o delegazione A.C.I. o Agenzia autorizzata.

Deroghe sull'intestazione dell'auto possono essere accolte nei seguenti casi:

  • Autoveicoli in leasing o a noleggio a lungo termine con contratto intestato a persona anagraficamente residente nella Z.T.L.
  • Autoveicoli di proprietà, in leasing o a noleggio a lungo termine con contratto intestato a ditte e dati in uso esclusivo a dipendente o titolare residente in zona a Traffico limitato - N.B.: questa deroga è ammessa solo quando il residente è titolare di patente auto, e NON è ammessa quando trattasi di autocarri dati in uso a dipendenti.
  • Autoveicoli intestati al coniuge o a parenti di primo grado concessi in uso esclusivo a residenti in ZTL . Anche in questo caso il residente deve essere titolare di patente auto.

Autoveicoli di proprietà o rientranti nella fattispecie indicata ai punti precedenti, di persone anagraficamente residenti al di fuori della Provincia di Firenze e domiciliati, in locale adibito ad abitazione, temporaneamente nella ZTL per motivi di lavoro e soggetti a trasferimento, o per cure mediche. Altre casistiche di domiciliati, sempre residenti al di fuori della provincia di Firenze, impossibilitati per giustificati motivi a prendere la residenza in Firenze, dovranno essere valutate dall’A.C. Non sono in ogni caso autorizzati domiciliati in appartamenti occupati anche da persone anagraficamente residenti già in possesso di permesso, o più domiciliati nello stesso appartamento.

I contrassegni per domiciliati ed il relativo telepass avranno la validità massima di un anno, rinnovabile su richiesta a giudizio dell’Amministrazione.

I contrassegni del tipo RESIDENTE sono rilasciati anche ai "Frontisti" sul perimetro esterno della ZTL residenti nelle seguenti strade e piazze:

P.ZZA VITTORIO VENETO,
V.LE F.LLI ROSSELLI - lato nn. cc. pari nel tratto compreso fra v.Iacopo da Diacceto e p.zza V.Veneto.
P.LE PORTA AL PRATO: dal n.c. 37 al 49
V.IACOPO DA DIACCETO: lato nn.cc. dispari.
V.ALAMANNI: lato nn.cc. dispari nel tratto compreso fra il n.c. 1 ed il 15
P.ZZA STAZIONE.
V.LE F.STROZZI - lato nn. cc. pari nel tratto compreso fra il n.c. 2 ed il 30.
V.LE S. LAVAGNINI - lato nn. cc. dispari
P.ZZA LIBERTA' : nn.cc. 1 e 2
V.LE MATTEOTTI: lato nn. cc. dispari.
P.ZZA ISIDORO DEL LUNGO.
P.LE DONATELLO : dal n.c. 1 al 13.
V.LE GRAMSCI - lato nn. cc. dispari
P.ZZA CESARE BECCARIA: nnn.cc. 3 e 5.
VIA PAOLIERI - P.ZZA GHIBERTI - VIA S.VERDIANA.
V.LE GIOVANE ITALIA - lato nn.cc. dispari
VIA TRIPOLI: lato nn.cc. pari
LUNG. DELLE GRAZIE.

Salvo quelli per domiciliati i contrassegni "RESIDENTE" del nuovo tipo rilasciato da Firenze Parcheggi non dovranno più essere rinnovati, in quanto saranno validi finché non ci saranno cambiamenti di indirizzo. In questo caso dovranno essere riconsegnati alla Firenze Parcheggi, e comunque il telepass a questi abbinato sarà disabilitato rendendo inutilizzabile il contrassegno cartaceo.

Per coloro che hanno richiesto la residenza, ma che non sono ancora iscritti nei registri anagrafici, sarà rilasciato un contrassegno provvisorio, sostituito dopo 3-4 mesi, ottenuta l’iscrizione anagrafica, da quello definitivo. Nel periodo di validità del contrassegno provvisorio non sarà rilasciato il telepass, ma sarà inserita la targa in "lista bianca"

IX – PER LE CATEGORIE DI UTENTI SOTTO RIPORTATE E’ AUTORIZZATO IL TRANSITO IN UN SINGOLO SETTORE, IN DEROGA AL DIVIETO, CON:

  • esibizione di contrassegno identificativo
  • l’acquisto, l’abilitazione di quello autostradale, o il noleggio di un apparato telepass presso la soc. concessionaria Firenze Parcheggi S.p.A.
  • pagamento del canone annuale di servizio

Corrispettivi e tariffe sono quelle stabilite dall’Amministrazione Comunale.

 

33 - AUTORIMESSE PRIVATE:

Veicoli di Enti o privati che possono disporre di autorimesse o comunque di aree private nella zona interdetta.

Il numero massimo dei contrassegni è relativo alla capienza dei posti auto delle aree private. Per la determinazione di questi deve essere effettuato sopralluogo da parte dell’Ufficio tenendo conto di eventuali ostacoli fisici che impediscono le manovre.

E’ consentito il solo transito.

I contrassegni scaduti, o in corso di validità, ma a cui non si ha più diritto in conseguenza della mancata disponibilità del posto auto, devono essere riconsegnati all’ufficio permessi ZTL, i cui addetti possono ritirarli direttamente o disporne il ritiro da parte della Polizia Municipale.

La validità di questi contrassegni e della conseguente abilitazione del telepass, sarà al massimo di 4 anni, ma potrà essere anche inferiore in relazione alla disponibilità del posto auto.

34 - AUTORIMESSE PUBBLICHE.

Vengono rilasciati ai titolari di tali tipi di attività un numero di contrassegni e telepass pari alla capienza del garage come risulta dal certificato prevenzione incendi moltiplicato per due. I contrassegni danno diritto al solo transito nel settore di appartenenza.

Sul contrassegno non sarà indicato il numero di targa ma solo il nome dell’autorimessa. Il titolare dell’autorimessa deve tenere un registro sul quale annotare i destinatari dei tagliandi con relative targhe, in modo da poter sempre risalire all’usufruttuario in caso di contenzioso. Tale registro deve essere conservato per la consultazione almeno per cinque anni.

Per i clienti saltuari si applica quanto stabilito al capo II punto 5. e 5/bis

L’A.C. potrà effettuare controlli sulle targhe inserite in lista bianca, per verificare, fra le altre cose che le iscrizioni siano effettivamente riservate a clienti saltuari. L’eventuale accertamento di comportamenti non conformi alla normativa avrà come conseguenza la sospensione o la revoca dell’abilitazione all’inserimento . A tal proposito si stabilisce che una targa con una frequenza di accessi superiore a sei (6) al mese non può essere considerata saltuaria e quindi non ne sarà consentito l’inserimento in lista bianca.

35 - TRASPORTO MERCI O SENZA TIPOLOGIA

Per ogni tipo di attività commerciale, artigianale, alberghiera (escluso uffici, se non per trasporto valori), che abbia sede nella Z.T.L. è rilasciato un singolo contrassegno per ogni autocarro ed un permesso con massimo tre targhe per veicoli intestati alla ditta adibiti ad uso promiscuo (persone e cose) o comunque intestati alla ditta , o al titolare della stessa, o socio, ed utilizzati nel rispetto della caratteristiche costruttive del veicolo, per il trasporto di cose della società. Non saranno rilasciati contrassegni per veicoli uso persone con carrozzeria AE ed AD (decappottabile e coupè).

Per attività di commercio di preziosi, non è richiesto che il veicolo sia adibito a trasporto merci, e pertanto non si applicano le preclusioni per veicoli con carrozzeria AE , AD e BP

Il contrassegno da diritto al transito e ad una breve sosta solo per il carico e scarico delle merci e consente anche in un settore diverso dal proprio l’accesso dalle 7,30 alle 9,30 e la circolazione entro le 10,00.

La sosta prolungata è consentita solo per autocarri o per veicoli adibiti ad uso promiscuo, negli spazi individuabili da apposita segnaletica e realizzati in via sperimentale all'interno dei settori "D" ed "E" della ZTL .

 

35/bis – SENZA TIPOLOGIA

veicoli di privati per accompagnamento minori ad asili, scuole materne ed elementari :

saranno limitati agli orari di accesso ed uscita, legati al settore interessato ed avranno la durata dell’anno scolastico.

I contrassegni per veicoli di privati "senza tipologia" saranno rilasciati anche per cure fisiche, assistenza domiciliare (sosta autorizzata max 1 h) e per altre casistiche a giudizio dell’A.C.. La validità del contrassegno sarà solo per il settore interessato e la durata commisurata alla certificazione medica o all’esigenza che ha determinato il rilascio e comunque per massimo 1 anno.

Contrassegni senza tipologia potranno essere rilasciati anche per dipendenti dell’A.C. impiegati in servizi particolari, per esigenze di servizio, sempre a giudizio dell’Amministrazione.

Il numero dei contrassegni rilasciati è a giudizio dell’Amministrazione in seguito alla presentazione di documentata richiesta

 

X - PERMESSI PROVVISORI PER LE CATEGORIE DI UTENTI SOTTO RIPORTATE E’ AUTORIZZATO IL TRANSITO IN UN SINGOLO SETTORE O IN PIU’ SETTORI, IN DEROGA AL DIVIETO, CON.:

  • esibizione di contrassegno identificativo
  • apparato telepass fornito in noleggio da parte della soc. concessionaria firenze parcheggi s.pa. alle tariffe stabilite dall’amministrazione comunale.

36 - PERMESSI PROVVISORI

Tali permessi, la cui durata va da 3 giorni a 6 mesi (rinnovabili se permangono le necessità) sono rilasciati presso la soc. concessionaria Firenze Parcheggi s.p.a. per lavori od altre necessità, a giudizio dell’Amministrazione. Di norma hanno validità per il transito e per la sosta limitatamente al tempo necessario al carico e scarico a condizione di non creare intralcio per la circolazione.

Per necessità di lavoro continuative dovute a cantieri aperti (N.B. non per consegna di merci già regolamentate con orari dall’A.C.)), dovrà essere da parte del richiedente riempito e sottoscritto un apposito stampato. Tale stampato comprende la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, sulla natura e durata dei lavori e deve comunque contenere tutte le indicazioni necessarie perché l’ufficio possa procedere a controlli e sopralluoghi come previsto dal D.P.R. 445/2000. In ogni caso viene rilasciata subito l’autorizzazione richiesta disponendo eventuali controlli in un tempo successivo.

I permessi del tipo provvisorio potranno avere validità oltre che per la ZTL anche per le Zone Pedonali di Tipo A, B e C. Quando sia necessaria la chiave per l’apertura delle catene la medesima sarà consegnata contestualmente al contrassegno.

Per ricordare ai cittadini l’uso del permesso e per agevolare il controllo da parte degli agenti della Polizia Municipale in servizio sulla strada, sulle autorizzazioni valide anche per la Zona Pedonale deve essere riportata la dizione: sosta consentita SOLO per le operazioni di carico e scarico.

I permessi per lavori saranno rilasciati solo per autocarri, per veicoli adibiti ad uso promiscuo e per veicoli intestati alla ditta ed utilizzati, nel rispetto delle caratteristiche costruttive del veicolo, per il trasporto di attrezzature per lavoro, con esclusione degli autoveicoli con carrozzeria coupè e decappottabile. Per gli autocarri può essere rilasciato un contrassegno per ogni veicolo; per gli altri tipi di veicoli saranno adottati criteri limitativi: un permesso ogni tre veicoli. Questi criteri potranno essere ampliati in presenza di più cantieri contemporanei.

Quando possibile e subordinatamente all’osservanza di particolari restrizioni, potrà essere autorizzata anche la sosta nei pressi del luogo di lavoro solo per autocarri e comunque non all’interno del Settore "A" e Zona Pedonale.

Per quanto riguarda l’area a fianco di Palazzo Vecchio (Via dei Gondi - P.zza Signoria lato porta carraia) le autorizzazioni saranno concesse solo per l’accesso mentre per la sosta potranno essere rilasciate solo dalla Sezione Territoriale Zona Centrale in via delle Terme n.4

La grande maggioranza dei permessi provvisori può essere inserita nel settore di appartenenza . Naturalmente quando sono interessati più settori il permesso sarà valido per tutte le zone, in tal caso sul permesso provvisorio sarà specificata tale validità. L’autorizzazione alla sosta non sarà comunque concessa per il Settore "A".

I permessi provvisori potranno essere rilasciati anche per autocarri con p.p.c. superiore a 35 q.li con l’indicazione dell’itinerario. su apposito stampato.

Quando necessario per motivi di ingombro e di viabilità, sentito il parere della Polizia Municipale e/o della Direzione Mobilità, potrà essere autorizzato il transito anche nelle corsie riservate.

Anche I permessi riferiti a manifestazioni e quelli che non rientrano fra le casistiche dei lavori per durata superiore ai tre gg. saranno rilasciati dalla Firenze Parcheggi secondo le indicazioni della Direzione Mobilità l’Unità Operativa Autorizzazioni, dove comunque continueranno ad essere rilasciati i permessi temporanei con inserimento in lista bianca (vedi cap. III).

 

XI - E’ CONSENTITO IL SOLO TRANSITO, in deroga ai suddetti divieti, anche nelle seguenti strade non appartenenti al proprio specifico settore:

37 - Per gli "Autorizzati Settore A":
Via Agnolo; Via Cavour; Via La Pira; Via Lamarmora; Via Guelfa; v.S.Gallo, v.Salvestrina, via Bufalini, v.S.Egidio p.za Salvemini ; Via Alfani; Via Pilastri; Via G. Carducci; Via G.B. Niccolini; Via Leopardi; lung.Vespucci; Ponte alla Carraia; l.no Soderini; l.no Guicciardini; Ponte S.Trinita; b.go Ognissanti; v.Fossi; v.Benci; c.so Tintori; v.Verdi; v.Fiesolana; v.Bardi; v.Guicciardini; p.zza Pitti; p.za S.Felice; v.Maggio; v.Ghibellina, v.Romana, v.Arazzieri, lung.Torrigiani, v.S.Caterina d’Alessandria, p.zza Indipendenza, via Nazionale, p.zza Unità, v.Melarancio.

38 - Per gli " Autorizzati sett."B": v.Cavour, v.Arazzieri, v.S.Gallo, v.Guelfa

39 - Per gli " Autorizzati Settore C:
v.Alfieri; v.Giusti nel tratto Pinti-D’Azeglio; b.go Pinti nel tratto compreso fra Giusti e Laura; v.Laura, v. Pergola, v.Alfani, v.S.Egidio, p.zza S.M.Nuova, v.Bufalini, v.Pilastri, v.Carducci, v.Niccolini, v.Leopardi.

40 - Per gli " Autorizzati Settore D": p.za N.Sauro, lung. Soderini , p.za Ottaviani, v.Spada, v.Moro, v.Belle Donne, p.za S.M.Novella o in alternativa Croce al Trebbio, v.Rondinelli, v.Banchi, p.za S.M. Novella.

41 - Per gli" Autorizzati Settore E" (In questi itinerari consentito il transito a tutti i veicoli adibiti a trasporto merci o ad uso promiscuo con p.p,c. inferiore a 35 q.li anche se privi di autorizzazione contrassegno per la Z.T.L. limitatamente all’orario dalle 15 alle 16,30 purché in possesso di telepass secondo quanto stabilito al capo VI punto 15:
Lungarno Vespucci (nel tratto fra il Ponte Vepucci ed il Ponte alla Carraia), Ponte alla Carraia p.te S.Trinita, lung.Corsini, p,za Goldoni, b.go Ognissanti.

EVENTUALI VARIAZIONI AGLI ITINERARI DI CUI SOPRA PER MOTIVI CONTINGENTI (ES. CHIUSURE DI STRADE PER LAVORI) POTRANNO ESSERE STABILITE DI VOLTA IN VOLTA CON APPOSITE ORDINANZE.

 

 

XI BIS - E’ CONSENTITO IL TRANSITO IN DEROGA AI DIVIETI ESISTENTI SUL LUNG.ACCIAIUOLI E L’USCITA ATTRAVERSO V.LO DELL’ORO E B.GO SS.APOSTOLI (ZONA PEDONALE ) A:

42 - ai titolari dei contrassegni di cui al capo IV paragr.26 della presente ordinanza anagraficamente residenti nelle strade sopra indicate nonché nelle vie: lung.Archibusiari e M.L. dei Medici , p.tta Del Bene, v.lo dell’Oro, p.zza. del Pesce, v.Lambertesca, v.Girolami, v.Georgofili, b.go SS.Apostoli, v.lo Marzio, p.zza S.Stefano, via Por S.Maria ( nel tratto fra b.go SS.Apostoli e lung.Acciaiuoli) - è consentita anche la sosta in eventuali appositi spazi.

43 - ai titolari dei contrassegni tipo Autorimessa o trasporto merci/senza tipologia
che dispongono di area privata per ricoverare il veicolo nel lungarno Acciaiuoli o che hanno la sede della propria attività nelle strade. elencate al par.42 o nello stesso lung. Acciaiuoli. Per gli autorizzati con contrassegno trasporto merci è consentita una breve sosta per il carico e scarico.

44 - ai veicoli adibiti a trasporto merci impiegati per lavori nelle strade sopra elencate nell'orario: 7,30 – 10 in possesso di autorizzazione del tipo specificato al capo VI punti 14 e 15, e dopo tale orario, solo ai titolari di permesso temporaneo o provvisorio su cui sia indicata tale validità.

E’ consentita la fermata per il solo carico e scarico.

45 - veicoli impiegati per necessità temporanee ed eccezionali con specifica autorizzazione.

 

XII - DISPOSIZIONI PARTICOLARI PER IL SETTORE "E" :

46 - I veicoli in possesso del contrassegno del tipo "trasporto merci" del settore "E" sono autorizzati alla sosta negli appositi spazi ubicati in p.za del Carmine, via dei Tessitori , via del Presto di S.Martino e l.no Torrigiani. In tali spazi é autorizzata la sosta anche ai veicoli in possesso del contrassegno "Artigiani in riparazione d’urgenza".

47 - limitatamente a 1 solo contrassegno per ditta, e solo per le seguenti attività commerciali ed artigianali:

  • Produzione con rapporti di sub forniture
  • Restauro mobili
  • Produzione pane e pasticceria
  • Generi alimentari con consegna a domicilio
  • Distribuzione gas in bombole e legna

E’ consentita la sosta anche nei parcheggi dei residenti settore "E", tale estensione dell’autorizzazione dovrà essere richiesta dall’interessato e chiaramente indicata sul contrassegno

Per selezionare le richieste per il rilascio di questo tipo di permessi l’Amministrazione potrà avvalersi della consulenza delle Associazioni di categoria.

 

48 - E consentito il transito all’interno del Settore "E" della Z.T.L. dei veicoli immatricolati ad uso promiscuo o per trasporto cose con p.p.c. non superiore a 35 q.li anche nell’orario dalle 15 alle 16,30. in possesso di telepass con relativa abilitazione, come stabilito al capo VI punto 15.

XIII - ITINERARI DI TRANSITO CONSENTITO E DISPOSIZIONI PARTICOLARI PER I SETTORI "B", "C" - "D"- "E":

 

  1. P.ZZA TASSO - V. DEL CAMPUCCIO (nel tratto p.za Tasso - v. Serragli) - V.SERRAGLI (tratto v. Campuccio - p.zza Calza) -P.ZZA CALZA.
  2. P.ZZA E VIA DEL TIRATOIO - VIA DEL PIAGGIONE - P.ZZA DEL CESTELLO - LUNG.SODERINI (tratto p.zza Cestello – Ponte Vespucci)
  3. V.ORTI ORICELLARI (nel tratto fra v. Alamanni e v. Scala) - VIA DELLA SCALA (nel tratto compreso fra v.Orti Oricellari e v.le Rosselli.
  4. VIA SANTA CATERINA DA SIENA - VIA DELLA SCALA (nel tratto compreso fra v. S.Caterina da Siena e v.le Rosselli).
  5. VIA S.CATERINA D’ALESSANDRIA, P.ZZA INDIPENDENZA (carreggiata fra via S.Caterina d’Alessandria e v. Nazionale), VIA NAZIONALE, LARGO F.LLI ALINARI, PIAZZA STAZIONE . In alternativa dall’incrocio con via Guelfa: VIA GUELFA (nel tratto fra v.Nazionale e v.Panicale), VIA PANICALE (oppure v.Taddea, v.Rosina), P.ZZA MERCATO CENTRALE, VIA CHIARA, VIA NAZIONALE , LARGO ALINARI, PIAZZA STAZIONE, VIA VALFONDA.
  6. V.MELEGNANO - B.GO OGNISSANTI (nel tratto compreso fra v. Melegnano e v. Il Prato) - V.ILPRATO. o in alternativa V.CURTATONE
  7. LUNGARNO A.VESPUCCI nel tratto compreso fra il Ponte Vespucci. E via Curtatone in entrambi i sensi di marcia.
  8. P.ZZA TASSO dall’uscita del parcheggio lungo le mura fino all’immissione nella carreggiata di collegamento fra il v.le Petrarca e v.le Pratolini
  9. P.ZZA DELLA CALZA per l’accesso al parcheggio Oltrarno lungo le mura
  10. V.ALFIERI, P.ZZA D’AZEGLIO, V.GIUSTI, B.GO PINTI, V.LAURA, V.PERGOLA,V.S.EGIDIO, V.BUFALINI, V.SERVI, V.CASTELLACCIO , P.ZZA BRUNELLESCHI (PARCHEGGIO PER OSPEDALE S.M.NUOVA), V.ALFANI, V.PILASTRI, V.CARDUCCI, V.NICCOLINI, V.LEOPARDI

PER GLI ITINERARI A e B, è consentito il transito ai veicoli diretti ai parcheggi pubblici a pagamento ubicati in p.za Cestello e p.za della Calza nonché di coloro che hanno la necessità di recarsi presso le attività artigianali e commerciali presenti nel Settore "E". E’ consentita la sosta per 30’ negli spazi identificati con apposita segnaletica lungo tali itinerari.

NELL’’ITINERARIO "E" è consentito il transito ai veicoli diretti al parcheggio sottostante il Mercato Centrale, e limitatamente alla piazza Indipendenza, per l’accesso alla clinica Santa Chiara e agli altri istituti di analisi ivi ubicati: per i veicoli trasportanti persone con gravi difficoltà di deambulazione o materiale sanitario, nonché dei medici reperibili con carattere di urgenza. Per l’uscita da via Ridolfi deve essere consegnato un contrassegno da parte degli istituti sanitari, in cui è indicata la data, la targa e l’orario.

NEGLI ITINARARI C e D , è consentito il transito in uscita dalla Z.T.L. per i veicoli provenienti da v.Alamanni e p.za Stazione

NELL’ITINERARIO " F " è consentito il transito per i veicoli provenienti dal ponte Vespucci e diretti verso il p.le di Porta al Prato ed ai parcheggi ubicati lungo v. Il Prato e sul lung. Vespucci fra v.Curatone e v.Palestro.

NELL’’ITIINERAIRIO " G ", è consentito il transito per l’accesso e l’uscita per il parcheggio a pagamento ubicato sul lung. Vespucci fra v,Curtatone e v. Palestro.

NELLITINERARIO "L" è consentito il transito solo ai veicoli diretti all’ospedale di S.M.Nuova provvisti di tagliando/autorizzazione che si può ritirare al distributore automatico posto all’inizio di v.Alfieri o del N.O. della Polizia Municipale descritto al cap.III.

La sosta nel parcheggio pubblico di p.zza Brunelleschi è consentita solo ai veicoli in possesso del tagliando sopra indicato come previsto anche dal "disciplinare tecnico per i parcheggi a pagamento in affidamento di servizio".

NEGLI ITINERARI A, B, C, D, E, F, G, H E’ CONSENTITO ALTRESI’ IL TRANSITO PER ACCEDERE AD AUTORIMESSE PUBBLICHE E PRIVATE CHE SI TROVINO SUGLI STESSI

NEGLI ITINERARI "B", "C" "D" oltre a quanto sopra è consentito il transito ai veicoli diretti agli spazi riservati alle FF.AA., Polizia, Procura e Tribunale dei Minorenni situati in p.za del Cestello, p.za del Tiratoio e v. della Scala

Per le autorimesse pubbliche e private situate lungo gli itinerari A,B,C,D,E,F,G e H sopra elencati, non sono rilasciate le autorizzazioni di transito del tipo AUTORIMESSA di cui ai paragrafi 33 e 34 della presente ordinanza.

XIV - DISPOSIZIONI COMUNI:

E' ASSOLUTAMENTE VIETATO L’USO DI FOTOCOPIE DEI CONTRASSEGNI

49 – Per le casistiche previste nella presente ordinanza per l’accesso alla ZTL è obbligatorio utilizzo congiunto del contrassegno e del telepass a questo abbinato. L’utilizzo separato non costituisce titolo autorizzatorio e sarà perseguito di conseguenza.

L’uso dei contrassegni in maniera difforme (transito in settore diverso da quello autorizzato, o su veicolo diverso, uso di fotocopia oppure sosta con veicolo che consente solo il transito, uso di contrassegno scaduto di validità, sosta con veicolo autorizzato solo al transito etc) oltre alle sanzioni previste dal vigente C.d.S, darà luogo anche allla sospensione o revoca e quindi l'agente accertatore è autorizzato al ritiro brevi manu del contrassegno.

E’ altresì vietato l’uso di un apparato telepass su veicolo diverso da quello per cui è stato rilasciato, oppure l’utilizzo dell’apparato telepass abbinato a più targhe, per consentire l’accesso alla ZTL per tutti i veicoli a cui è associato l’apparato senza aver provveduto a far uscire dalla ZTL gli atri veicoli se entrati in precedenza.

Il ripetersi di comportamenti non consentiti potrà portare all'aumento del periodo di sospensione ed anche alla revoca.

La sospensione potrà essere ridotta od annullata a discrezione dell’Amministrazione in seguito a documentata istanza. presentata dall’interessato.

L’uso di fotocopie, e l’uso improprio del telepass come in precedenza indicato, oltre alle sanzioni amministrative ed alla sospensione del contrassegno, comporteranno anche la segnalazione alla Magistratura per i provvedimenti di competenza.

In particolare le infrazioni sotto elencate comporteranno l'adozione dei seguenti provvedimenti:

  • Per l’uso di fotocopie di contrassegno riportante più numeri di targa: sospensione di 6 mesi .
  • Per contraffazione di contrassegno: sospensione di 6 mesi
  • Per aver ottenuto un duplicato del contrassegno con denuncia di furto o smarrimento, ed essere trovato in possesso del contrassegno denunciato smarrito o rubato: 6 mesi di sospensione
  • Per uso su veicolo diverso: sospensione per 3 mesi. - se il veicolo su cui è usato il permesso ha le caratteristiche (tipo di veicolo , proprietà etc.) per essere iscritto sul contrassegno, e l’uso improprio è dovuto a cessione del vecchio veicolo, il contrassegno potrà essere immediatamente restituito dopo che è pervenuto all’Ufficio.
  • Per transito o sosta in un settore diverso da quello autorizzato: sospensione di un mese.
  • Per sosta abusiva di un veicolo autorizzato solo al transito: sospensione di 1 mese.
  • Per aver utilizzato l’apparato telepass su veicolo diverso da quello autorizzato, o in caso di apparato abilitato su più targhe, per averlo utilizzato per accedere con tutti i veicoli a cui è associato senza aver provveduto a far uscire gli altri entrati in precedenza: sospensione per 6 mesi

In caso di sospensione o revoca del contrassegno, contemporaneamente a tale provvedimento sarà disabilitato il telepass a cui abbinato. In caso di contrassegno del tipo provvisorio e quindi telepass a noleggio, questo dovrà essere riconsegnato all’ufficio insieme al contrassegno, in caso di mancata riconsegna sarà trattenuta la cauzione da parte della Firenze Parcheggi

La disabilitazione dell’apparato telepass da parte della società concessionaria Firenze Parcheggi, e quindi la perdita di validità dell’autorizzazione alla ZTL, potrà essere disposta anche per la mancanza del regolare pagamento del canone di servizio.

Non potranno essere rilasciati contrassegni provvisori in sostituzione di quelli ritirati. dalla P.M.

I contrassegni decaduti (cui il titolare abbia perso diritto) anche se scaduti devono essere riconsegnati all’Ufficio.

Le comunicazioni per revoca, sospensione od altro, in applicazione della disciplina vigente, saranno fatte all’interessato, direttamente dalla società affidataria del servizio.

L’Amministrazione Comunale vigilerà sull’applicazione delle norme contenute nella presente ordinanza, ed in particolare si riserva la facoltà di sospendere o revocare, previo accertamento di comportamento non conforme alla normativa l’abilitazione all’inserimento delle targhe in lista bianca alle categorie elencate al capitolo II.

 

50 - VALIDITA’ AUTORIZZAZIONI E NORME FINALI

A conferma di quanto già stabilito nei capitoli precedenti per le varie casistiche elencate, costituiscono titolo autorizzatorio: l’iscrizione in lista bianca permanente o temporanea, il possesso del contrassegno e dell’apparato telepass, od anche il solo possesso dell’apparato telepass abilitato alla ZTL ed utilizzato in conformità alle condizioni del rilascio , compreso, quando dovuto, il regolare pagamento del canone di servizio.

Tutti i contrassegni rilasciati dall’Affidatario, ove nella normativa non sia specificato in maniera diversa, avranno validità quadriennale dal giorno del rilascio, per tutti i contrassegni può comunque essere disposta dall’A.C. una durata diversa

I contrassegni del tipo Provvisorio per lavori, per Autorimesse pubbliche o per altre casistiche, già rilasciati dalla Direzione Mobilità e dalla Polizia Municipale manterranno la loro validità fino alla data di scadenza, ma dovranno essere corredati dal telepass secondo quanto stabilito nella presente ordinanza. Contestualmente al ritiro del telepass potrà essere chiesto il rinnovo dei contrassegni.

Anche per i contrassegni rilasciati dall’Affidatario, nel caso in cui siano chiari al momento del rilascio le condizioni per una durata inferiore ai quattro anni, la validità del contrassegno sarà commisurata a queste.

In ogni caso, sia per i contrassegni rilasciati dall’Affidatario che per quelli rilasciati dall’Amministrazione Comunale, qualora i presupposti che hanno determinato il rilascio, vengano meno durante il periodo della validità del contrassegno, subentra l’obbligo per il beneficiario della restituzione immediata, ed è facoltà dell’Amministrazione disporne il ritiro tramite la Polizia Municipale o gli addetti all’Ufficio Permessi e si procederà in ogni caso alla disabilitazione del telepass abbinato al contrassegno.

Tutti i contrassegni con scadenza alla fine dell’anno, (compresi quelli previsti al cap.V punto 30 che recano la scadenza 31/12 sono automaticamente prorogati fino al 31 Gennaio dell’anno successivo. I contrassegni rilasciati alle autorimesse pubbliche dei settori B e C validi per l’anno 2003, sono automaticamente prorogati fino al 22 Marzo 2004

Il rinnovo dei contrassegni potrà essere richiesto in qualsiasi momento, anche contestualmente al cambio di targa su contrassegno in corso di validità, presentando apposito stampato direttamente all’affidatario. I moduli completi di autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà sono a disposizione degli interessati presso l’ufficio permessi.ztl. ed anche sulla rete civica del Comune di Firenze.

I contrassegni del tipo "residente" (escluso quelli rilasciati ai domiciliati) abbinati a telepass non sono più soggetti a rinnovo. In caso di cambiamento di indirizzo dovranno essere riconsegnati all’ufficio emittente, ed in ogni caso sarà automaticamente disabilitato il telepass rendendoli inutilizzabili.

La richiesta di cambiamento di targa o di rilascio di duplicato per furto o smarrimento, comporta il rilascio di un nuovo contrassegno che avrà validità, salvo disposizioni ostative, per altri quattro anni dall’emissione. Per i contrassegni del tipo residente l’accertamento verrà fatto d’ufficio e la validità sarà fino a revoca.

51 - Su ogni contrassegno possono essere riportate fino ad un massimo di 3 targhe. I veicoli che compaiono sul medesimo non sono comunque autorizzati contemporaneamente al transito o alla sosta, e quindi se non in possesso del contrassegno originale esposto in maniera ben visibile (vedi punti 49 e 56).

52 - L’Amministrazione Comunale si riserva in casi eccezionali ed in seguito all’esame di documentata istanza di operare deroghe a quanto stabilito sul numero di autorizzazioni e sul tipo di veicoli stabiliti nei paragrafi precedenti. Nei casi non espressamente previsti dal presente disciplinare o in caso di controversia circa il rilascio dei contrassegni, il pronunciamento definitivo sarà di competenza dell’A.C. alla quale il cittadino , tramite l’Affidatario potrà fare istanza.

53 - Il rilascio dei contrassegni per trasporto merci, sia che si tratti di quelli con validità quadriennale che dei permessi provvisori per lavori, è effettuato solo per veicoli adibiti a trasporto merci o ad uso promiscuo, è soggetto a particolari criteri restrittivi per il numero: per autocarri viene rilasciato un contrassegno per ogni singolo veicolo; per quelli ad uso promiscuo oppure adibiti a trasporto persone ma utilizzati per il trasporto di cose della ditta nel rispetto delle caratteristiche costruttive del veicolo (con esclusione comunque di quelle con carrozzeria coupè o decappottabile), di norma, un contrassegno con tre targhe.

54 - L’orario di validità dei divieti di sosta, sosta consentita ai veicoli dei residenti, istituiti con precedenti ordinanze del Sindaco all’interno di tutti i Settori della Z.T.L. sarà il seguente: dalle ore 0 alle 24. Dopo la cessazione del divieto di transito che rimane alle 19,30 e fino alle 7,30 del mattino successivo, la disciplina della sosta sarà quella stabilita dall’ordinanza che stabilisce la normativa della Zona Sosta Notturna (6294/01).

55 - Per ulteriore precisazione su quanto stabilito al cap.I punto 1 si precisa che è vietata la sosta nei parcheggi riservati ai Residenti nel Settore "A" ai veicoli:

  • Privi di contrassegno per la Z.T.L. ( quindi anche motocicli, motocarri e ciclomotori a due, tre o quattro ruote che hanno libero accesso alla Z.T.L.)
  • Muniti di contrassegno per la Z.T.L. con sosta consentita per altro Settore (B,C,D,E) sia che siano stati rilasciati per Residenti che per lavori cap.V punto 30,

Tali veicoli sono quindi soggetti a rimozione

E’ invece consentita la sosta anche nei parcheggi riservati ai residenti nel settore "A" ai veicoli: :

  • Muniti contrassegno valido per il settore "A" sul quale sia specificato sosta consentita parcheggi residenti.
  • Muniti di contrassegno valido per tutti i settori (quindi anche settore "A") che hanno validità per la sosta nei parcheggi dei residenti. ( Consiglieri Comunali, Medici, Giornalisti, Corpo Consolare e Artigiani in Riparazione d’urgenza, come indicato in precedenza nella presente ordinanza)

Si ricorda che anche i contrassegni per Residenti del Settore "A" sono privi di lettera di identificazione essendo validi per tutti i settori.

 

56 - l'autorizzazione contrassegno per le casistiche stabilite dalla presente normativa, consente il riconoscimento degli interessati nell'esercizio del proprio diritto, e costituisce comunque l'unico elemento utilizzabile per il controllo sulla strada. Pertanto, poiché in molti dei casi della normativa è previsto il rilascio di un solo contrassegno da utilizzare in alternativa su più veicoli con l'obbligo di esposizione in maniera ben visibile nella parte interna del parabrezza, ne deriva che la mancanza di questo elemento (esposizione) è da considerare equivalente alla mancanza del titolo autorizzatorio e quindi rende il veicolo soggetto alle sanzioni prevsite dal C.d.S.

57 – I contrassegni per la circolazione nella ZTL non saranno rilasciati per i veicoli che non rientrano nei parametri antinquinamento previsti dall’ordinanza 1719/02.

58 – La disciplina per la circolazione dei bus turistici, non è invalidata dalle disposizioni della presente ordinanza.

59 – Come citato in narrativa, con delibera 664/102 del 28/12/02 il Consiglio Comunale ha stabilito che la Zona a Traffico Limitato è un’area soggetta al pagamento per l’accesso, pertanto per gli " utenti già autorizzati" il solo possesso del contrassegno a partire dal 3 Novembre 2003 (per gli autorizzati dei settori A,D, E e di quelli con contrassegno valido per tutti i settori) non costituirà titolo autorizzatorio, ma gli stessi dovranno procedere, secondo le norme della presente ordinanza, a richiedere l’iscrizione in "lista bianca" oppure a munirsi dell’apparato telepass corrispondendo o direttamente all’Amministrazione (permessi temporanei rilasciati dalla Polizia Municipale) o alla società concessionaria Firenze Parcheggi, i corrispettivi e le tariffe stabiliti con la delibera di Giunta 995/867 del 28/11/02 e successivamente modificati con D.D. 1293 del 18/02/03. Tali corrispettivi e tariffe potranno essere adeguati o modificati su indirizzo della Giunta con determinazione dirigenziale.

I titolari dei contrassegni relativi agli altri settori, dovranno adeguarsi alle nuove procedure prima dell’attivazione del controllo telematico degli accessi relativo al loro settore rivolgendosi alla Firenze Parcheggi, società affidataria del servizio (Uff. Permessi v.le Matteotti 50/A) che sta già procedendo alla consegna degli apparati telepass ai costi e tariffe stabiliti con le più volte citate delibera di Giunta 995/867 del 28/11/02 e D.D. 1293 del 18/02/03.

 

60. – Decorrenze

La presente ordinanza ha decorrenza immediata per quanto riguarda le procedure di rilascio di nuovi contrassegni o di adeguamento di quelli in precedenza rilasciati e che hanno validità successiva al 3 Novembre 2003

Per i permessi relativi ai settori A,D,E e validi per tutti i settori già rilasciati alla data del 3 Novembre 2003, la decorrenza dei pagamenti del canone di servizio sarà considerata a partire dal 3/11/03 anche se fatti in precedenza o successivamente

Per i contrassegni relativi ai settori B e C la decorrenza dei pagamenti se fatti in precedenza o successivamente sarà comunque considerata a partire dalle date di attivazione del sistema di controllo in quei settori.

Anche per i permessi provvisori superiori a tre gg. (cap. IX punto 36) che sono rilasciati dagli uffici della Firenze Parcheggi a partire dal 13 Ottobre 2003. Le decorrenze dei pagamenti saranno considerate con i criteri illustrati in precedenza..

Come stabilito all’ordinanza 2003/M/05339 il rilevamento per via telematica delle infrazioni per l’accesso ai settori A.D ed E della ZTL ai fini del processo sanzionatorio sarà possibile al termine del periodo di sperimentazione iniziato il 3 Novembre 2003 e che viene fissato con la presente ordinanza per il giorno 11 Gennaio 2004, pertanto saranno validi ai fini sanzionatori gli accertamenti per via telematica rilevati a partire dal 12 Gennaio 2004 .

La Direzione Mobilità, è incaricato della esecuzione della presente ordinanza. Gli Agenti di Polizia Giudiziaria ed a chi altro spetti sono incaricati dell’osservanza della presente ordinanza.

I contravventori alla medesima saranno puniti ai termini di legge.

 

Di Palazzo Vecchio lì 11/12/2003

P. IL SINDACO
L’Assessore alla Mobilità
CF/fc Vincenzo Bugliani

TORNA SU